Concetti di mapping in Tableau

Se desideri analizzare i dati geografici, puoi tracciare i dati su una mappa in Tableau. In questo argomento viene spiegato perché e quando devi inserire i tuoi dati in una visualizzazione di mappa. Vengono inoltre descritti alcuni dei tipi di mapping che puoi creare in Tableau, con collegamenti ad argomenti che illustrano come creare ciascuno di essi.

Se non hai ancora familiarità con le mappe di Tableau, questo è il punto ideale per iniziare.

Guarda un video: per vedere una dimostrazione dei concetti correlati in Tableau, guarda questi video di formazione gratuiti: Introduzione al mapping(Link opens in a new window) (3 minuti) e Mappe in Tableau(Link opens in a new window) (4 minuti). Usa il tuo account tableau.com(Link opens in a new window) per accedere.

Perché inserire i dati in una mappa?

Esistono diversi motivi per inserire i dati in una mappa. È probabile che alcuni dati di posizione siano presenti nell'origine dati? O forse pensi che una mappa potrebbe davvero far risaltare i tuoi dati? Entrambi sono ottimi motivi per creare una visualizzazione mappa, ma è importante tenere presente che le mappe, come qualsiasi altro tipo di visualizzazione, servono a uno scopo particolare: rispondono a domande spaziali.

Crei una mappa in Tableau perché hai una domanda spaziale e devi usare una mappa per comprendere le tendenze o i modelli dei tuoi dati.

Ma cos'è una domanda spaziale? Alcuni esempi potrebbero essere:

  • Quale stato ha il maggior numero di mercati agricoli?

  • Dove sono le aree negli Stati Uniti con le più alte percentuali di obesità?

  • Quale stazione della metropolitana è la più trafficata per ogni linea nella mia città?

  • Dove si sono spostate le tempeste nel corso del tempo?

  • Dove ritirano e restituiscono le biciclette le persone che partecipano a un programma locale di bike sharing?

Tutte queste sono domande di tipo spaziale. Ma una mappa è il modo migliore per rispondere?

Quando dovresti utilizzare una mappa per rappresentare i dati?

Se hai una domanda spaziale, una vista mappa potrebbe essere un ottimo modo per rispondere. Tuttavia, potrebbe non essere sempre il caso.

Ad esempio, la prima domanda dell'elenco precedente: quale stato ha il maggior numero di mercati agricoli?

Se avevi un'origine dati con un elenco di mercati agricoli per stato, puoi creare una vista mappa come quella riportato di seguito. Puoi dirmi facilmente la differenza tra New York e California? Quale delle due ha più mercati agricoli?

Cosa succede se crei un grafico a barre? Ora è facile individuare lo stato con più mercati agricoli?

L'esempio precedente è uno dei tanti in cui un diverso tipo di visualizzazione potrebbe rispondere meglio a una domanda spaziale rispetto a una mappa.

Quindi, come puoi sapere se dovresti usare una vista mappa?

Una regola empirica è quella di chiedersi se si può rispondere alla domanda più velocemente o più facilmente con un'altra visualizzazione. Se la risposta è sì, probabilmente una vista mappa non è il miglior elemento visivo per i dati in uso. Se la risposta è no, tieni presente quanto segue:

Le mappe che rispondono alle domande presentano sia la rappresentazione dei dati appropriata sia la rappresentazione di dati interessanti. In altre parole, i dati non sono fuorvianti e la mappa è interessante.

Se la mappa ha un buon aspetto, ma i dati sono fuorvianti, o non molto intuitivi, si corre il rischio che le persone interpretino erroneamente i dati. Ecco perché è importante creare mappe che rappresentano i dati in modo accurato e abbiano un aspetto gradevole.

Quali tipi di mappe possono essere create in Tableau?

Con Tableau, è possibile creare i seguenti tipi di mappe comuni:

Mappe dei simboli proporzionali

Le mappe dei simboli proporzionali sono ideali per mostrare i dati quantitativi per le singole posizioni. Ad esempio, è possibile tracciare i terremoti attorno al mondo e le dimensioni in base alla magnitudo.

Per maggiori informazioni sulle mappe dei simboli proporzionali e su come crearle in Tableau, consulta Creare mappe che mostrano i valori quantitativi in Tableau(Link opens in a new window).

Mappe coropletiche (mappe colorate)

Denominate anche mappe colorate in Tableau, le mappe coropletiche sono ideali per mostrare i dati di proporzione. Ad esempio, se desideri visualizzare le percentuali di obesità per ogni regione negli Stati Uniti, è possibile creare una mappa coropletica per visualizzare se è possibile rilevare qualsiasi tendenza spaziale.

Per maggiori informazioni sulle mappe coropletiche e su come crearle in Tableau, consulta Creare mappe che mostrano dati aggregati o di proporzioni in Tableau(Link opens in a new window).

Mappe di distribuzione dei punti

Puoi utilizzare le mappe di distribuzione dei punti quando desideri visualizzare posizioni approssimative e cercare cluster visivi di dati. Se, ad esempio, desideri visualizzare dove si sono verificate le grandinate nell'ultimo anno, puoi creare una mappa di distribuzione dei punti per verificare se puoi individuare cluster.

Per maggiori informazioni sulle mappe di distribuzione dei punti e su come crearle in Tableau, consulta Creare mappe per evidenziare i cluster di dati visuali in Tableau(Link opens in a new window).

Mappa termiche (mappe di densità)

Le mappe termiche o di densità possono essere utilizzate per mostrare una tendenza dei dati dei cluster visivi. Ad esempio, se desideri scoprire quali aree di Manhattan hanno più fermate di taxi, puoi creare una mappa di densità per vedere quali sono le aree più diffuse.

Per maggiori informazioni sulle mappe di densità e su come crearle in Tableau, consulta Creare mappe termiche che mostrano i trend o la densità in Tableau.

Torna all'inizio

Mappe di flusso (mappe di percorso)

Puoi utilizzare le mappe di flusso per connettere percorsi in una mappa e visualizzare i percorsi nel tempo. Ad esempio, è possibile seguire i percorsi delle principali tempeste in tutto il mondo in un determinato periodo di tempo.

Per maggiori informazioni sulle mappe di flusso e su come crearle in Tableau, consulta Creare mappe che mostrano un percorso nel tempo in Tableau(Link opens in a new window).

Mappe a tela di ragno (mappe di origine-destinazione)

Puoi utilizzare una mappa a tela di ragno per mostrare in che modo un percorso di origine e uno o più percorsi di destinazione interagiscono tra loro. Ad esempio, è possibile collegare i percorsi tra le stazioni della metropolitana per tracciarli su una mappa, oppure è possibile tracciare le corse in bike sharing da un'origine a una o più destinazioni.

Per maggiori informazioni sulle mappe a tela di ragno e su come crearle in Tableau, consulta Creare mappe che mostrano i percorsi tra origini e destinazioni in Tableau(Link opens in a new window).

Risorse utili per iniziare

Prima di iniziare a creare le viste mappe in Tableau, consulta alcune delle risorse seguenti.

Recupero dei dati geografici in Tableau

Formatta i tuoi campi geografici

Guarda un video: per vedere una dimostrazione dei concetti correlati in Tableau, guarda questi video di formazione gratuiti: Introduzione al mapping(Link opens in a new window) (3 minuti) e Mappe in Tableau(Link opens in a new window) (4 minuti). Usa il tuo account tableau.com(Link opens in a new window) per accedere.

Vedi anche

Crealo autonomamente: creazione di una vista mappa(Link opens in a new window)

Personalizzare l'aspetto della mappa(Link opens in a new window)

Utilizzare le mappe Mapbox(Link opens in a new window)

Utilizzare i server Web Map Service (WMS)(Link opens in a new window)

Grazie per il tuo feedback. Si è verificato un errore durante l'invio del feedback. Riprova o scrivici.