In Tableau Desktop puoi creare mappe che mostrano i percorsi tra origini e destinazioni, simili a quelle proposte negli esempi di seguito. Le mappe di questo tipo prendono il nome di mappe a tela di ragno o mappe origine-destinazione.

Le mappe a tela di ragno sono ideali quando si utilizzano hub che si connettono a molti punti circostanti. Si tratta di un ottimo metodo per mostrare il percorso tra un'origine e una o più posizioni di destinazione.

Esistono diversi modi per creare mappe a tela di ragno in Tableau. In questa sezione sono presenti due esempi che illustrano come creare una mappa a tela di ragno. Segui gli esempi indicati in basso per scoprire come configurare l'origine dati e creare la vista per due diverse mappe a tela di ragno.

Per altri esempi che potrebbero essere più adatti ai tuoi dati, consulta le seguenti cartelle di lavoro su Tableau Public:

Esempio 1: traffico della stazione metro a Parigi, Francia

Impara a crearla!

La tua origine dati

Nota: a partire dalla versione 10.4 di Tableau è possibile collegarsi a file spaziali che contengono geometrie lineari. Se si dispone di dati spaziali con geometrie lineari, potrebbero non essere necessari i passaggi seguenti. Per imparare a creare una mappa di flusso utilizzando dati spaziali con geometrie lineari, consulta Creare mappe Tableau da file spaziali(Il collegamento viene aperto in una nuova finestra).

Per creare questo tipo di mappa a tela di ragno in Tableau, l'origine dati deve includere le seguenti informazioni:

  • Un ID percorso per ogni percorso univoco. Per maggiori informazioni, consulta la Colonna Gruppo di linee (ID percorso) indicata di seguito.
  • Numeri per definire l'ordine di disegno di ogni punto dati (posizione). Per maggiori informazioni, consulta la Colonna Ordine dei punti indicata di seguito.
  • Coordinate di latitudine e longitudine per ogni posizione. Vedi la tabella di esempio di seguito.

Si raccomanda inoltre che l'origine dati contenga una colonna con i nomi delle località, anche se ciò non è necessario.

La seguente tabella è un frammento dell'origine dati Trasporti inclusa nella Cartella di lavoro di esempio 1 Creare mappe a tela di ragno in Tableau(Il collegamento viene aperto in una nuova finestra) su Tableau Public. Contiene dati sul traffico metro per tutte le linee metropolitane a Parigi, Francia. In questo esempio sono incluse le prime tre stazioni della metro per due linee e le colonne obbligatorie Gruppo di linee (ID percorso), Ordine dei punti, Latitudine e Longitudine. Contiene inoltre le colonne aggiuntive Linea, Stazione e Traffico per maggiore chiarezza e organizzazione, sebbene non siano richieste per creare la vista mappa.

Linea Gruppo di linee (ID percorso) Ordine dei punti Stazione Latitudine Longitudine Traffico
1 1 1 La Défense (Grande Arche) 48,891934 2,237883 14.275.382
1 1 2 Esplanade de la Défense 48,887843 2,250442 9.843.051
1 1 3 Pont de Neuilly 48,884509 2,259892 6.902.931
10 BOUCLE 10 1 Boulogne-Jean-Jaurès 48,842222 2,238836 3.847.782
10 BOUCLE 10 2 Porte d'Auteuil 48,848074 2,258648 687.237
10 BOUCLE 10 3 Michel-Ange-Auteuil 48,847740 2,264297 2.222.709

Colonna Gruppo di linee (ID percorso)

Per ogni percorso è presente una chiave o una stringa univoca che viene aggiunta a ogni posizione del percorso.

In questo esempio la colonna Gruppo di linee (ID percorso) viene utilizzata per identificare ogni percorso univoco. Userai questa colonna per creare la tua mappa a tela di ragno.

Ad esempio, nella tabella precedente sono presenti due linee metro (1 e 10 Boucle) e ognuna di esse presenta un ID percorso univoco nella colonna Gruppo di linee (ID percorso). Per la linea metropolitana 1, il Gruppo di linee è 1. Per la linea metropolitana 10 Boucle, il Gruppo di linee è 10. Ogni posizione nella linea 1 contiene il gruppo di linee 1 e ogni posizione nella linea 10 contiene il gruppo di linee 10.

Colonna Ordine dei punti

Questa colonna definisce l'ordine dei punti e la direzione in cui la linea viene tracciata dal primo all'ultimo punto dati sulla mappa. In questo esempio, corrisponde all'inizio e la fine della linea metropolitana. Questo campo è molto importante se si dispone di più di due posizioni in un percorso, in quanto disegna i percorsi nell'ordine desiderato (puoi pensare al campo come al collegare i puntini).

Nella tabella di esempio riportata in precedenza, sulla linea 1 sono presenti tre stazioni. Sono elencate in ordine, da La Défense (Grande Arche) a Pont de Neuilly, utilizzando i numeri da 1 a 3 nella colonna Ordine dei punti. Lo stesso vale per la linea 10 Boucle.

Blocchi di base della mappa:

Spazio Colonne: Longitudine (misura continua, ruolo geografico di longitudine assegnato)
Spazio Righe: Latitudine (misura continua, ruolo geografico di latitudine assegnato)
Dettaglio: Campo ID percorso (dimensione distinta)
Percorso: Campo Ordine (dimensione continua)
Tipo di indicatore: Linea

Creare la vista mappa

Per seguire l'esempio, scarica la Cartella di lavoro di esempio 1 Creare mappe a tela di ragno in Tableau(Il collegamento viene aperto in una nuova finestra) da Tableau Public e aprila in Tableau Desktop.

  1. Nella cartella di lavoro di esempio Creare mappe a tela di ragno in Tableau, fai clic sull'icona Nuovo foglio di lavoro.

  2. Nel nuovo foglio di lavoro, da Misurazioni, trascina Longitudine sullo spazio Colonne e Latitudine sullo spazio Righe.

  3. Da Dimensioni, trascina Gruppo di linee (ID percorso) su Dettaglio nella scheda Indicatori.

  4. Sulla scheda Indicatori, fai clic sul menu a discesa Tipo di indicatore e seleziona Linea.

    La vista mappa viene aggiornata con una linea che collega tutti i punti. Il pulsante Percorso viene visualizzato nella scheda Indicatori.

  5. Da Misurazioni, trascina Ordine dei punti su Percorso nella scheda Indicatori.

    L'ordine dei punti viene aggregato come somma.

  6. Nella scheda Indicatori, fai clic con il pulsante destro del mouse sul campo SUM(Ordine dei punti) e seleziona Dimensione.

    La vista mappa viene aggiornata con una linea per ogni linea metropolitana.

  7. Da Dimensioni, trascina Gruppo di linee (ID percorso) su Colore nella scheda Indicatori.

    A ogni linea è ora associato il proprio colore. Alla vista viene aggiunta una legenda dei colori.

  8. Da Misurazioni, trascina Longitudine nello spazio Colonne e posizionala alla destra del primo campo Longitudine.

    Ora nello spazio Colonne sono presenti due campi Longitudine. La vista si aggiorna con due mappe identiche. La scheda Indicatori viene aggiornata con due schede, una per la mappa a sinistra e una per la mappa a destra. Puoi personalizzare le due schede per modificare i dettagli visivi di ciascuna vista mappa. È presente una scheda Tutte per controllare i dettagli visivi di entrambe le mappe contemporaneamente.

  9. Nella scheda Indicatori, fai clic sulla scheda inferiore AVG (Longitudine).

  10. Nella scheda Indicatori, sotto la scheda AVG (Longitudine), fai clic sull'elenco a discesa Tipo di indicatore e seleziona Automatico.

    La vista mappa a destra viene aggiornata, diventando una mappa a punti.

  11. Nello spazio Colonne, fai clic con il pulsante destro del mouse sul secondo campo AVG (Longitudine) (a destra) e seleziona Doppio asse.

    Ora le tue viste mappa sono disposte su due livelli, una sopra l'altra.

  12. Da Misurazioni, trascina Traffico su Dimensione nella scheda Indicatori AVG (Longitudine) inferiore.

    Le dimensioni dei punti dati vengono aggiornate per mostrare la quantità di traffico per stazione.

  13. Nella scheda Indicatori, fai clic su Dimensioni e sposta il dispositivo di scorrimento a destra.

  14. Nella scheda Indicatori, fai clic su Colore. Quindi, da Effetti, fai clic sull'elenco a discesa Bordo e seleziona un colore.

    La vista è ora completa. Puoi individuare rapidamente le stazioni di ogni linea metropolitana con il traffico più elevato.

Filtrare la quantità di informazioni nella vista

Se desideri filtrare il numero di linee da visualizzare nella vista:

  • Da Dimensioni, trascina Gruppo di linee nello spazio Filtri.

    Puoi inoltre fare clic con il pulsante destro del mouse sul campo Gruppo di linee e selezionare Mostra filtro per visualizzare una scheda Filtro nella vista.

Esempio 2: dati sul bike sharing a Seattle, Washington

Impara a crearla!

La tua origine dati

Nota: a partire dalla versione 10.4 di Tableau è possibile collegarsi a file spaziali che contengono geometrie lineari. Se si dispone di dati spaziali con geometrie lineari, potrebbero non essere necessari i passaggi seguenti. Per imparare a creare una mappa di flusso utilizzando dati spaziali con geometrie lineari, consulta Creare mappe Tableau da file spaziali(Il collegamento viene aperto in una nuova finestra).

Analogamente al primo esempio, per questo tipo di mappa a tela di ragno l'origine dati deve contenere le seguenti informazioni:

  • Un ID percorso per ogni percorso univoco. Per maggiori informazioni, consulta la Colonna ID percorso indicata di seguito.
  • Coordinate di latitudine e longitudine per ogni posizione. Vedi la tabella di esempio di seguito.

Per questo tipo di mappa a tela di ragno, nell'origine dati devono essere presenti anche due righe per ogni percorso. Questo significa che è necessario disporre di una riga per i dati di posizione di origine e di una per i dati di posizione di destinazione, ripetuti per ogni percorso. Si tratta di un passaggio fondamentale che consente a Tableau di disegnare correttamente i percorsi. Per maggiori informazioni, consulta Righe origine-destinazione qui sotto.

Si raccomanda inoltre che l'origine dati contenga una colonna con i nomi delle località, anche se ciò non è necessario.

Questo esempio è un frammento dell'origine dati Bike sharing di Seattle inclusa nella Cartella di lavoro di esempio 2 Creare mappe a tela di ragno in Tableau(Il collegamento viene aperto in una nuova finestra). È presente una colonna per Origine-destinazione, Stazione, ID percorso, Latitudine e Longitudine. Per creare una mappa a tela di ragno sono obbligatorie solo le ultime tre colonne di questa origine dati, sebbene le colonne Origine-destinazione e Nome località offrano maggiore chiarezza e organizzazione.

Origine-destinazione Stazione ID percorso Latitudine Longitudine
Origine BT-01 BT-01_BT-01 47,61841 -122,35101
Destinazione BT-01 BT-01_BT-01 47,61841 -122,35101
Origine BT-01 BT-01_BT-03 47,61841 -122,35101
Destinazione BT-03 BT-01_BT-03 47,61576 -122,34843
Origine BT-01 BT-01_BT-04 47,61841 -122,35101
Destinazione BT-04 BT-01_BT-04 47,61613 -122,34108
Origine BT-01 BT-01_BT-05 47,61841 -122,35101
Destinazione BT-05 BT-01_BT-05 47,61303 -122,34410

Righe origine-destinazione

Per ogni percorso univoco che si desidera creare è necessario che nell'origine dati sia presente una riga per la posizione di origine e una per la posizione di destinazione. Questo significa che la posizione di origine verrà associata a ogni posizione di destinazione.

Ad esempio, quando si visualizza il percorso di una bicicletta condivisa tra una posizione di origine e diverse posizioni di destinazione in una città, è necessaria una riga per la posizione di origine e una per quella di destinazione per ogni singolo percorso.

Nell'esempio precedente, la stazione di origine BT-01 viene associata a diverse posizioni di destinazione differenti (BT-01, BT-03, BT-04, BT-05) per mostrare che le biciclette sono state prelevate dalla posizione BT-01 e restituite alla stessa posizione o a una diversa. Ogni coppia origine-destinazione è basata sui colori per indicare il fatto che le due posizioni costituiscono un percorso. È presente una colonna per Origine-destinazione che illustra ulteriormente questo concetto, sebbene non sia obbligatoria.

Colonna ID percorso

La colonna ID percorso viene utilizzata per identificare ogni percorso univoco da origine a destinazione. Userai questa colonna per creare la tua mappa a tela di ragno.

Per ogni posizione di origine e di destinazione esiste una chiave o stringa univoca che le identifica come coppia.

Nell'esempio indicato di seguito, per il primo percorso origine-destinazione l'ID percorso è BT-01_BT-01. Per il secondo percorso origine-destinazione, l'ID percorso è BT-01_BT-03. Ogni ID percorso è elencato due volte, una per la posizione di origine e una per quella di destinazione. Anche in questo caso ogni coppia è basata sui colori per indicare il fatto che le due posizioni costituiscono un percorso.

Origine-destinazione Nome posizione ID percorso Latitudine Longitudine
Origine BT-01 BT-01_BT-01 47,61841 -122,35101
Destinazione BT-01 BT-01_BT-01 47,61841 -122,35101
Origine BT-01 BT-01_BT-03 47,61841 -122,35101
Destinazione BT-03 BT-01_BT-03 47,61576 -122,34843

 

Nota: l'ID percorso può essere qualsiasi cosa. Se tuttavia desideri creare campi calcolati complessi in modo da poter filtrare le posizioni in un secondo momento, è consigliabile mantenere gli ID percorso coerenti in tutti i percorsi. Un modo efficace per farlo consiste nel creare ID percorso composti dalla combinazione dei nomi delle posizioni di origine e di destinazione, separandoli con un delimitatore. Ad esempio, l'ID percorso per il percorso di origine BT-01 e il percorso di destinazione BT-03 è BT-01_BT-03. Per un esempio del motivo per cui potrebbe essere preferibile denominare i percorsi in questo modo, consulta la sezione Opzione 2: creare un filtro dinamico.

Blocchi di base della mappa:

Spazio Colonne: Longitudine (dimensione continua, ruolo geografico di longitudine assegnato)
Spazio Righe: Latitudine (dimensione continua, ruolo geografico di latitudine assegnato)
Dettaglio: Campo ID percorso (dimensione distinta)
Tipo di indicatore: Linea

Creare la vista mappa

Dopo aver configurato l'origine dati, è possibile connettersi ad essa in Tableau Desktop e creare una mappa a tela di ragno. Per seguire l'esempio, scarica la Cartella di lavoro di esempio 2 Creare mappe a tela di ragno in Tableau(Il collegamento viene aperto in una nuova finestra) da Tableau Public.

  1. Da Misurazioni, trascina Longitudine sullo spazio Colonne e Latitudine sullo spazio Righe.

  2. Nello spazio Colonne, fai clic con il pulsante destro del mouse sul campo Longitudine e seleziona Dimensione. Esegui la stessa operazione per il campo Latitudinenello spazio Righe.

    In questo modo le posizioni di origine e di destinazione non verranno aggregate.

  3. Visualizzerai tutte le posizioni nell'origine dati come punti dati sulla mappa. In questo esempio è presente un punto dati per ogni posizione delle biciclette condivise nell'origine dati.

  4. Nella scheda Indicatori, fai clic sul menu a discesa Tipo di indicatore e seleziona Linea. La vista viene aggiornata per mostrare una linea che collega ogni punto dati, mentre la scheda Indicatori viene aggiornata con un pulsante Percorso.

  5. Da Dimensioni, trascina ID Percorso su Dettaglio nella scheda Indicatori.

  6. Se hai solo poche coppie origine-destinazione, la vista potrebbe avere un aspetto simile al seguente:

    Tuttavia, se hai molte coppie origine-destinazione, la vista potrebbe avere un aspetto simile al seguente:

    Questo è molto comune e può essere risolto filtrando gran parte dei percorsi dalla vista. Procedi alla sezione successiva per scoprire i diversi modi per eseguire questa operazione.

Filtrare la quantità di informazioni nella vista

Se l'origine dati contiene molte coppie origine-destinazione, è possibile filtrare la maggior parte di esse dalla vista.

Opzione 1: creare un filtro semplice

  1. Da Dimensioni, trascina ID percorso nello spazio Filtri.

  2. Nella finestra di dialogo Filtro, procedi come segue:

    • Nella scheda Generale, seleziona Nessuno.

    • Fai clic sulla scheda Caratteri jolly.

    • Nella scheda Caratteri jolly, per Valore di corrispondenza, immetti BT-01 e fai clic su Inizia con.

    • Fai clic su OK.

      Questo filtro consente di restringere la vista per mostrare solo i percorsi che iniziano con BT-01.

Opzione 2: creare un filtro dinamico

Puoi inoltre creare un campo calcolato e combinarlo con un parametro in modo da poter passare da un percorso all'altro direttamente nella vista. Segui la procedura indicata di seguito per sapere come fare.

Passaggio 1: creare il parametro

  1. Nel riquadro Dati a destra di Dimensioni, fai clic sul menu a discesa e seleziona Crea parametro.

  2. Nella finestra di dialogo Crea parametro, procedi come segue:

    • Denomina il parametro StationSelected.

    • Per Tipo di dati, seleziona Stringa

    • Per Valori consentiti, fai clic su Elenco, seleziona Aggiungi da campo, quindi seleziona il campo Nomi posizione.

    • Fai clic su OK.

Passaggio 2: creare il campo calcolato

  1. Seleziona Analisi > Crea campo calcolato.

  2. Nell'editor di calcolo, assegna un nome al campo calcolato, Seleziona per origine-destinazione, quindi immetti la seguente formula:

    IF

    LEFT([Path ID], FIND([Path ID], "_") -1) = [StationSelected] THEN "Origin"

    ELSEIF

    RIGHT([Path ID], LEN([Path ID]) - FIND([Path ID], "_")) = [StationSelected] THEN "Destination"

    ELSE

    "Unselected stations"
    END

    Nella tabella precedente, ogni ID percorso (ad esempio BT-01_BT-03) contiene un carattere di sottolineatura (_) come delimitatore per separare il nome della posizione di origine (BT-01) dal nome della posizione di destinazione (BT-03). Questo delimitatore viene utilizzato nella formula per indicare quali posizioni (selezionate nel parametro creato al passaggio 1 di questa procedura) sono di origine e quali sono invece posizioni di destinazione. Il parametro creato in precedenza viene utilizzato anche nella formula (StationSelected).

  3. Verifica che il calcolo sia valido, quindi fai clic su OK.

Passaggio 3: aggiungere il campo calcolato allo spazio Filtri

  1. Da Dimensioni, trascina il campo calcolato nello spazio Filtri.

  2. Nella finestra di dialogo Filtro, seleziona Origine, quindi fai clic su OK.

Passaggio 4: visualizzare il controllo del parametro

Nel riquadro Dati, in Parametri, fai clic con il pulsante destro del mouse sul parametro creato e seleziona Mostra controllo del parametro.

Ora puoi selezionare un'origine dal controllo del parametro nella vista. Gli indicatori nella vista mappa verranno aggiornati.

Vedi anche:

Post della Community di Tableau: Origin-Destination Maps (or Flow Maps)(Il collegamento viene aperto in una nuova finestra)

Creare mappe che mostrano un percorso nel tempo in Tableau(Il collegamento viene aperto in una nuova finestra)

Concetti di mapping in Tableau(Il collegamento viene aperto in una nuova finestra)

Creare parametri(Il collegamento viene aperto in una nuova finestra)

Filtrare i dati dalle viste(Il collegamento viene aperto in una nuova finestra)

Grazie per il tuo feedback.