Di seguito sono riportate alcune domande relative alla modellazione dei dati e alle relazioni in Tableau. Se hai una domanda che non è presente in questo elenco, condividila con noi facendo clic sull'icona blu Invia feedback nell'angolo in basso a destra di questa pagina della Guida (fai clic su Sì o No, aggiungi la tua domanda nel campo Commento e quindi fai clic su Invia).

Relazioni

Una relazione è solo un modo diverso per chiamare un join?

Le relazioni sono un modo flessibile e dinamico per combinare i dati di più tabelle per l'analisi. Una relazione descrive come due tabelle logiche indipendenti si relazionano tra loro, ma non comporta l'unione delle tabelle (Che cos'è una tabella logica?). Quando si crea una relazione tra le tabelle, le tabelle rimangono separate (normalizzate), mantenendo il proprio livello di dettaglio nativo e i propri domini. Puoi utilizzare le relazioni per creare modelli di dati multi-fatti.

Non puoi impostare un tipo di join per le relazioni. Le relazioni rinviano i join al momento e al contesto dell'analisi. Tableau seleziona automaticamente i tipi di join da utilizzare in base ai campi correnti in uso nella vista. Durante l'analisi, Tableau regola i tipi di join in modo intelligente e mantiene il livello di dettaglio nativo nei dati. Puoi visualizzare le aggregazioni al livello di dettaglio dei campi nella vista senza doverti preoccupare dei join sottostanti.

Le relazioni possono essere molti-a-molti e supportano i full outer join. Non è necessario utilizzare espressioni LOD come FIXED per deduplicare i dati nelle tabelle correlate.

È possibile utilizzare i join tra tabelle logiche?

È necessario utilizzare le relazioni tra le tabelle logiche. Puoi utilizzare i join solo tra le tabelle fisiche contenute in una tabella logica. Fai doppio clic su una tabella logica per aprirla.

È consigliabile utilizzare le relazioni come primo approccio per combinare i dati perché semplificano e rendono più intuitive la preparazione e l'analisi dei dati. Utilizza i join solo quando è assolutamente necessario. Puoi comunque usare i join in alcune situazioni, ad esempio quando desideri:

  • Continuare a utilizzare un'origine dati di una versione precedente alla 2020.2 dopo aver effettuato l'upgrade di Tableau alla versione 2020.2
  • Utilizzare in modo esplicito un tipo di join specifico
  • Utilizzare un modello di dati che supporta le dimensioni condivise

Dove sono i join? È comunque possibile combinare i dati delle tabelle utilizzando i join?

I join sono comunque disponibili per combinare i dati. È sufficiente aprire una tabella logica per utilizzare i join (fai doppio clic su una tabella logica per aprirla). Le tabelle sottoposte a join vengono unite in un'unica tabella logica.

Dove sono i join?

Le relazioni sono equivalenti alle combinazioni? Quando è consigliabile usare una combinazione?

Sebbene le relazioni e le combinazioni supportino analisi a diversi livelli di dettaglio, presentano alcune differenze. Se desideri combinare i dati di origini dati pubblicate, le combinazioni sono attualmente l'unica opzione disponibile.

Puoi anche scegliere di utilizzare le combinazioni quando i campi usati per eseguire il join di due tabelle dipendono dal foglio di lavoro.

Le combinazioni supportano solo i join a sinistra, mentre le relazioni supportano i full outer join. Le combinazioni possono essere personalizzate in base al singolo foglio.

Confronto tra relazioni e combinazioni

Origini dati, modello di dati e connessioni

Come sono cambiate le origini dati?

In Tableau versione 2020.1 e precedenti, le tabelle combinate nella pagina Origine dati tramite join e unioni costituivano il modello di dati in un'origine dati. I dati venivano uniti in una singola tabella flat.

A partire da Tableau 2020.2, è stato aggiunto un nuovo livello logico al modello di dati di Tableau. Il livello logico e le relazioni espandono le opzioni per l'inserimento dei dati necessari in Tableau. Ora puoi creare origini dati normalizzate con più tabelle a diversi livelli di dettaglio. Le tabelle correlate non vengono unite: rimangono distinte. L'utilizzo delle relazioni rende più flessibili e intuitive la creazione e l'analisi dei dati in più tabelle.

Puoi comunque creare origini dati a tabella singola in Tableau. Puoi creare una tabella logica utilizzando una combinazione di join, unioni, SQL personalizzato e così via. Il comportamento di analisi delle tabelle singole in Tableau non è cambiato. L'analisi di una singola tabella logica che contiene una combinazione di dimensioni e misure funziona come in Tableau prima della versione 2020.2. Quando esegui l'upgrade di una cartella di lavoro o un'origine dati a Tableau 2020.2 o versione successiva, essa conterrà una singola tabella logica che rappresenta l'origine dati precedente alla versione 2020.2 e funzionerà come in precedenza.

Che cosa sono le tabelle logiche e le tabelle fisiche?

A partire dalla versione 2020.2 di Tableau, le origini dati utilizzano un modello di dati con due livelli: un livello logico in cui è possibile correlare le tabelle e un livello fisico in cui le tabelle possono essere sottoposte a join o unite. Le tabelle trascinate nel livello logico utilizzano relazioni e sono denominate tabelle logiche. Ogni tabella logica può contenere una o più tabelle fisiche nel livello fisico.

Per maggiori informazioni, consulta Modello di dati di Tableau.

Possono esistere relazioni tra tabelle da connessioni diverse?

Sì. Puoi creare un'origine dati con relazioni tra tabelle da connessioni diverse. Per maggiori informazioni, consulta Combinare i dati in Pianificare l'origine dati.

È possibile utilizzare operatori di disuguaglianza o campi calcolati per definire le relazioni?

In Tableau 2020.3 e versioni successive, puoi creare relazioni in base ai campi calcolati e confrontare i campi utilizzati per le relazioni tramite operatori nella definizione della relazione.

Tieni presente che i seguenti connettori non supportano gli operatori di disuguaglianza:

  • Google BigQuery
  • MapR
  • Salesforce

Tutti i tipi di connessione supportano le tabelle logiche e le relazioni?

La maggior parte dei tipi di connessioni relazionali è completamente supportata. Cubi, SAP HANA (con l'attributo OLAP), JSON e Google Analytics sono limitati a una singola tabella logica nella versione 2020.2. Le stored procedure possono essere utilizzate solo all'interno di una singola tabella logica.

Le origini dati pubblicate non possono essere correlate tra loro.

Non supportati

  • I database cubo non supportano il nuovo livello logico. La connessione a un cubo offre la stessa esperienza precedente alla versione 2020.2.
  • Stored procedure: non supportano la federazione, le relazioni o i join. Sono rappresentate in una singola tabella logica e non consentono l'apertura del canvas di join/unione (livello fisico).
  • Splunk: non supporta i join a sinistra (e quindi le tabelle logiche).
  • JSON: non supporta la federazione, SQL personalizzato, i join o le relazioni (solo le unioni).
  • Origini dati che non supportano i calcoli LOD. Per maggiori informazioni, consulta Vincoli dell'origine dati per le espressioni Level of Detail.

Supporto limitato

  • Connessioni standard Salesforce e WDC: sono rappresentate come tabelle sottoposte a join all'interno di una tabella logica. La loro aggiunta è attualmente supportata solo per le origini dati con una singola tabella logica. Le connessioni standard non possono essere unite in join a una tabella esistente.
  • SAP HANA: non supporta la correlazione delle tabelle logiche quando per la connessione è impostato l'attributo OLAP.

Quali tipi di modelli di dati sono supportati?

Consulta Modello di dati di Tableau e Schemi del modello di dati supportati

Esiste una vista classica della pagina Origine dati che è possibile utilizzare?

Il livello fisico del canvas della pagina Origine dati è fondamentalmente la "vista classica" della pagina Origine dati nelle versioni precedenti di Tableau.

La vista predefinita del canvas Origine dati è il livello logico in Tableau 2020.2 e versioni successive. Devi fare doppio clic su una tabella logica nel canvas della pagina Origine dati per passare al livello fisico del canvas.

Come si crea un'origine dati con una singola tabella?

Trascina una singola tabella nel canvas (livello logico) della pagina Origine dati. Nel foglio di lavoro utilizza i campi di tale tabella nel riquadro Dati per l'analisi.

Puoi aggiungere altri dati all'interno della singola tabella logica facendo doppio clic sulla tabella. Verrà aperto il livello fisico del canvas della pagina Origine dati. Se devi utilizzare join o unioni, puoi trascinare le tabelle di cui desideri eseguire il join o l'unione nel canvas del livello fisico. Le tabelle fisiche vengono unite nella relativa singola tabella logica.

Questo esempio mostra la tabella Libro nel canvas delle relazioni (livello logico) dell'origine dati. Facendo doppio clic sulla tabella logica Libro, verrà aperto il canvas di join/unione (livello fisico). I join uniscono le tabelle Premio e Informazioni con la tabella Libro.

La sicurezza a livello di riga è cambiata?

La sicurezza a livello di riga funziona allo stesso modo. Per informazioni sulla sicurezza a livello di riga, consulta Procedure consigliate per la sicurezza a livello di riga(Il collegamento viene aperto in una nuova finestra) nella Guida di Tableau Server.

Come si usa codice SQL personalizzato nel nuovo modello di dati?

Fai doppio clic sull'opzione Nuovo SQL personalizzato nel riquadro sinistro della pagina Origine dati (come in precedenza). Il codice SQL personalizzato sarà contenuto in una singola tabella logica.

Cosa accade alle origini dati meno recenti quando vengono aperte in Tableau 2020.2 e versioni successive?

I dati vengono migrati senza modifiche e puoi continuare a utilizzare la cartella di lavoro come in precedenza.

Quando apri una cartella di lavoro o un'origine dati precedente alla versione 2020.2 in Tableau 2020.2 e versioni successive, l'origine dati verrà visualizzata nel canvas come una singola tabella logica denominata "Dati migrati". Puoi rinominare la tabella Dati migrati.

I dati originali denormalizzati possono essere stati originariamente creati da una o più tabelle utilizzando join e unioni. Quando si apre l'origine dati in Tableau versione 2020.2 e successive, Tableau migra il modello di dati denormalizzato in una singola tabella logica nel nuovo modello di dati per garantire una migrazione senza modifiche dei dati e delle cartelle di lavoro.

Per vedere le tabelle fisiche che compongono la singola tabella logica, fai doppio clic su tale tabella logica per aprirla nel livello fisico. Verranno visualizzate le tabelle fisiche sottostanti, inclusi i join e le unioni.

È necessario modificare l'origine dati migrata per utilizzare le relazioni anziché i join?

Se disponi di origini dati multi-tabella esistenti definite tramite join nel livello fisico, queste continueranno a funzionare come prima. Non è necessario modificare l'origine dati. Puoi correlare le tabelle logiche alla tabella migrata, ma non puoi eseguire il downgrade delle tabelle logiche.

Puoi considerare la possibilità di modificare l'origine dati per utilizzare le relazioni anziché i join se desideri aggiungere altre tabelle al modello di dati. A tale scopo, sarà necessario rimuovere le tabelle dal livello fisico e quindi aggiungerle al livello logico.

Come si visualizza o si modifica il modello di dati sul Web?

Puoi visualizzare e modificare il modello di dati di un'origine dati pubblicata sul Web. Per maggiori informazioni, consulta Modificare un'origine dati pubblicata.

È possibile utilizzare un'origine dati su Tableau Server o Tableau Cloud (versione 2020.2 e successive) in una versione precedente di Tableau Desktop (versione 2020.1 e precedenti)?

Se si tenta di aprire un'origine dati pubblicata o una cartella di lavoro pubblicata da Tableau Server o Tableau Cloud versione 2020.2 e successive in una versione precedente di Tableau Desktop (2020.1 e precedenti), tutte le tabelle logiche correlate alla tabella radice nell'origine dati verranno rimosse. Verrà mantenuta solo la tabella radice (la prima tabella aggiunta al modello dell'origine dati).

Se si tenta di utilizzare un'origine dati locale in una versione precedente di Tableau:

  • Tableau visualizza un avviso che indica che l'origine dati proviene da una versione più recente di Tableau non compatibile con la versione precedente.
  • Nella pagina Origine dati, verrà mantenuta solo la tabella radice nell'origine dati.
  • Nel riquadro Dati di un foglio di lavoro Tableau Desktop, Tableau visualizza errori (punti esclamativi rossi) accanto ai campi interessati che non fanno parte della tabella radice.

Se si tenta di utilizzare un'origine dati pubblicata in una versione precedente di Tableau:

  • Tableau visualizza un avviso che indica che l'origine dati proviene da una versione più recente di Tableau non compatibile con la versione precedente.
  • Nel riquadro Dati di un foglio di lavoro Tableau Desktop, Tableau visualizza un errore (punto esclamativo rosso) accanto all'origine dati selezionata e viene visualizzato un messaggio che indica che è necessario aggiornare la connessione. Fai clic su Mostra dettagli per ulteriori informazioni sull'errore.

Le origini dati pubblicate possono essere correlate tra loro?

Non puoi correlare tra loro le origini dati pubblicate. Tuttavia, puoi modificare e visualizzare il modello di dati per un'origine dati pubblicata.

Se desideri combinare i dati di origini dati pubblicate, le combinazioni sono attualmente l'unica opzione disponibile.

Confronto tra relazioni e combinazioni

Come funzionano le estrazioni con le tabelle logiche correlate?

I dati delle estrazioni ora vengono archiviati in base a tabelle logiche (sostituisce l'opzione Tabella singola) o a tabelle fisiche (sostituisce l'opzione Tabelle multiple). Per maggiori informazioni, consulta Creare un'estrazione.

Se è necessario eseguire il downgrade a Tableau 2020.2 e versioni precedenti, cosa accade alle relazioni tra le tabelle logiche?

Se esegui il downgrade di una cartella di lavoro a Tableau 2020.2 e versioni precedenti, tutte le tabelle logiche correlate alla tabella radice nel modello verranno rimosse dall'origine dati. Verrà mantenuta solo la tabella radice (la prima tabella aggiunta a tale modello).

Tutti i fogli della cartella di lavoro che utilizzavano i campi delle tabelle logiche (diverse da quella radice) diventano non validi, perché i relativi campi e tabelle sono stati rimossi dal modello di dati.

Il downgrade funziona al meglio per le cartelle di lavoro che contengono origini dati a tabella singola.

Come funziona il nuovo modello di dati con i cubi?

I cubi funzionano come nelle versioni precedenti di Tableau. Un'origine dati del cubo verrà visualizzata come un'origine dati a tabella singola, proprio come avviene attualmente. Non puoi creare relazioni utilizzando i dati del cubo.

Interazione con altri prodotti e funzionalità Tableau

Interpreta i dati funziona con le origini dati multi-tabella che utilizzano relazioni?

In Tableau 2020.3 o versione successiva è possibile utilizzare Interpreta i dati con le origini dati che contengono più tabelle correlate. Le impostazioni di cardinalità e integrità referenziale per le relazioni devono essere configurate correttamente per consentire a Interpreta i dati di analizzare i dati correlati in più tabelle.

In Tableau 2020.2 e versioni precedenti è possibile utilizzare Interpreta i dati solo con le origini dati a tabella singola. L'origine dati può avere una singola tabella logica definita da una o più tabelle fisiche.

Chiedilo ai dati funziona con le origini dati multi-tabella?

Chiedilo ai dati supporta completamente le origini dati normalizzate multi-tabella.

In che modo le nuove funzionalità di modellazione dei dati influiscono sull'utilizzo di Tableau Bridge?

L'utilizzo della versione più recente di Tableau Bridge dovrebbe garantire la completa compatibilità con la versione 2020.2 di Tableau e le funzionalità di modellazione dei dati successive.

Quando è consigliabile usare Tableau Prep anziché il web authoring in Tableau Desktop, Tableau Cloud o Tableau Server per creare un'origine dati?

Tableau Prep pulisce i dati e crea flussi, estrazioni e origini dati pubblicate contenenti tabelle fisiche.

In Tableau Desktop e nel web authoring di Tableau Cloud e Tableau Server è possibile creare origini dati che utilizzano modelli di dati normalizzati. Questi modelli di dati possono essere costituiti da tabelle logiche e tabelle fisiche e le origini dati possono essere salvate come origini dati live o come estrazioni.

Solo le tabelle logiche possono essere correlate. Le tabelle fisiche possono essere sottoposte a join e unificate.

Analisi con origini dati multi-tabella

L'analisi funziona in modo diverso con le origini dati multi-tabella che utilizzano relazioni?

L'utilizzo di un'origine dati con più tabelle correlate influisce sul funzionamento dell'analisi in Tableau. Poiché le varie tabelle correlate hanno domini indipendenti e mantengono il proprio livello di dettaglio nativo, quando si trascinano i campi nella vista:

  • Vengono eseguite query dei dati al relativo livello di dettaglio naturale.
  • Vengono interrogati solo i dati rilevanti per una vista.
  • Le relazioni tra le tabelle influenzano i risultati della query. Il flusso di creazione di una vista può variare a seconda del modo in cui le tabelle dei campi sono correlate tra loro nel modello di dati o se non sono correlate direttamente.

Per maggiori informazioni, consulta Non temere le relazioni(Il collegamento viene aperto in una nuova finestra), Funzionamento dell'analisi nelle origini dati multi-tabella che utilizzano relazioni, Comportamento dei valori non corrispondenti per le dimensioni che potrebbero sorprendere e Risoluzione dei problemi relativi all'analisi multi-tabella.

I calcoli LOD funzionano allo stesso modo con il nuovo modello di dati? Quando è consigliabile usare un calcolo LOD?

Le espressioni e i calcoli LOD funzionano allo stesso modo. Poiché Tableau ora riconosce il livello di dettaglio (LOD) delle tabelle di input, non è necessario usare i calcoli LOD per rimuovere la duplicazione indesiderata dovuta ai join.

Puoi comunque utilizzare calcoli LOD per:

  • Gestire la duplicazione indesiderata nelle tabelle di origine.
  • Calcolare aggregazioni a più livelli (ad esempio, una media su una somma)
  • Per eseguire analisi di coorti (ad esempio, per calcolare la data del primo ordine per ogni cliente)

Se la dimensionalità di un calcolo LOD include campi di una singola tabella, tale calcolo LOD verrà visualizzato nella relativa tabella nel riquadro Dati.

Com'è possibile sapere se i dati sono stati combinati correttamente con le relazioni?

Sono disponibili diverse opzioni per la convalida del modello di dati per l'analisi. Durante la creazione del modello per l'origine dati, è consigliabile passare a un foglio, selezionare l'origine dati e quindi creare una vista per esplorare i conteggi dei record, i dati previsti, i valori non corrispondenti, i valori Null o i valori delle misure ripetuti. Prova a utilizzare i campi di tabelle diverse per assicurarti che tutti gli elementi si presentino come previsto.

Cosa cercare:

  • Le relazioni nel modello di dati utilizzano i campi corrispondenti corretti per le relative tabelle?
  • L'aggiunta di più coppie di campi corrispondenti renderebbe la relazione più accurata?
  • Quali sono i risultati del trascinamento di dimensioni e misure diverse nella vista?
  • Viene visualizzato il numero previsto di righe?
  • Se hai modificato le impostazioni predefinite per le impostazioni delle opzioni per le prestazioni, vengono visualizzati i valori previsti nella vista? In caso contrario, puoi controllare le impostazioni o ripristinare le impostazioni predefinite.

Opzioni per la convalida delle relazioni e del modello di dati:

  • Ogni tabella include un conteggio dei relativi record, in un campo denominato NomeTabella(Conteggio), al livello di dettaglio per tale tabella. Per visualizzare il conteggio per una tabella, trascina il relativo campo Conteggio nella vista. Per visualizzare il conteggio per tutte le tabelle, seleziona il campo Conteggio per ogni tabella nel riquadro Dati e quindi fai clic su Tabella di testo in Mostra.
  • Fai clic su Visualizza dati nel riquadro Dati per visualizzare il numero di righe e dati per ogni tabella. Inoltre, prima di iniziare a creare le relazioni, la visualizzazione dei dati dall'origine dati prima o durante l'analisi può essere utile per avere un'idea dell'ambito di ogni tabella. Per ulteriori informazioni, consulta Visualizzare i dati sottostanti.
  • Trascina le dimensioni in Righe per visualizzare il numero di righe nella barra di stato. Per visualizzare i valori non corrispondenti, fai clic sul menu Analisi, quindi seleziona Layout tabella > Mostra righe vuote o Mostra colonne vuote. Puoi anche trascinare misure diverse nella vista, ad esempio <Tabella>(Conteggio), da una delle tabelle rappresentate nella vista. In questo modo, verranno visualizzati tutti i valori delle dimensioni di tale tabella.

È possibile visualizzare le query generate da Tableau per le relazioni?

Se desideri visualizzare le query generate per le relazioni, puoi utilizzare la registrazione delle prestazioni in Tableau Desktop.

  1. Fai clic sul menu Guida, quindi seleziona Impostazioni e prestazioni > Avvia registrazione delle prestazioni.
  2. Trascina i campi nella vista per creare la visualizzazione.
  3. Fai clic sul menu Guida, quindi seleziona Impostazioni e prestazioni > Interrompi registrazione delle prestazioni. Verrà aperta automaticamente la cartella di lavoro Registrazione delle prestazioni.
  4. Nella dashboard Riepilogo delle prestazioni, in Eventi ordinati in base al tempo, fai clic su una barra "Esecuzione della query" e visualizza la query sottostante.

Un'altra opzione più avanzata consiste nell'utilizzare il Visualizzatore di log Tableau(Il collegamento viene aperto in una nuova finestra) su GitHub. Puoi applicare filtri in base a una parola chiave specifica utilizzando end-protocol.query. Per altre informazioni, inizia con la pagina wiki del Visualizzatore di log Tableau(Il collegamento viene aperto in una nuova finestra) su GitHub.

Modifiche alle diverse parti dell'interfaccia

Come sono cambiati la pagina Origine dati, la griglia di dati, Visualizza dati e il riquadro Dati?

La pagina Origine dati (canvas, griglia dei dati), Visualizza dati e il riquadro Dati sono stati aggiornati per supportare un'esperienza di analisi multi-tabella.

La prima vista del canvas dell'origine dati è ora il livello logico, ovvero dove vengono definite le relazioni. La griglia dei dati mostra i dati delle righe per il livello di dettaglio di ogni tabella.

Nel riquadro Dati, i campi e i campi calcolati vengono organizzati automaticamente in base al relativo livello di dettaglio nativo.

Nella finestra Visualizza dati vengono mostrati i dati a livello di riga al livello di dettaglio corretto, senza replica, per semplificare la convalida. Puoi ottenere i conteggi delle righe per ogni tabella nel riquadro Dati utilizzando i campi Tabella(Conteggio).

Modifiche della pagina Origine dati

Griglia di dati

Visualizza dati

Riquadro Dati nei fogli di lavoro

Modifiche all'ordine delle colonne di Visualizza dati in Tableau 2020.2 e versioni successive

Quando apri un'origine dati da una versione precedente di Tableau in Tableau 2020.2 e versioni successive, l'ordine delle colonne potrebbe essere diverso. Le colonne possono essere visualizzate in modo diverso nella finestra Visualizza dati e l'ordine delle colonne potrebbe essere diverso quando vengono esportate in formato CSV.

Questa modifica nel modo in cui viene gestito l'ordine delle colonne nella finestra Visualizza dati è necessaria per supportare relazioni e tabelle logiche.

Se usi script che dipendono da un ordine delle colonne personalizzato, è consigliabile utilizzare l'API Extensions di Tableau per Visualizza dati al fine di scaricare i dati sottostanti in formato CSV.

Come funziona il conteggio della tabella rispetto al numero di record?

Il campo Numero di record non verrà più visualizzato nelle origini dati contenenti tabelle logiche. Ogni tabella include un conteggio dei relativi record, in un campo denominato NomeTabella(Conteggio), al livello di dettaglio per tale tabella. Nell'esempio precedente puoi visualizzare Indirizzi(Conteggio),Clienti(Conteggio) e Voci(Conteggio).

CONTEGGIO della tabella = SOMMA del numero di record per la tabella. Non è possibile creare calcoli basati sul campo Conteggio di una tabella. Il conteggio è di sola aggregazione.

Nota: potresti visualizzare il campo Numero di record nel riquadro Dati se apri una cartella di lavoro precedente alla versione 2020.2 che utilizzava Numero di record in una vista.

Dove sono visualizzati gli insiemi, i gruppi e i campi calcolati?

Se il campo appartiene a una tabella, viene elencato sotto la tabella. In caso contrario, viene elencato nell'area generale nella parte inferiore del riquadro Dati.

I campi calcolati sono elencati con il relativo campo di origine, se tutti i relativi campi di input provengono dalla stessa tabella.

Gli insiemi e i gruppi sono visualizzati sotto la tabella con il relativo campo di origine.

I campi che non appartengono a una tabella specifica vengono visualizzati nell'area generale sotto le tabelle. Includono: calcoli aggregati, calcoli che utilizzano campi da più tabelle, Nomi misure e Valori misure.

 

Grazie per il tuo feedback.