Per determinare la topologia (numero di nodi, numero di processi di Tableau Server) della distribuzione Tableau Server, considera queste variabili: l'ambiente, le origini dati e la gestione per consentire l'accesso ai dati in modalità self-service, il carico di lavoro e l'utilizzo. Tuttavia, potresti non disporre di informazioni sufficienti in merito a queste variabili quando distribuisci Tableau Server per la prima volta. In questo argomento vengono descritte tre architetture di base che possono essere utilizzate come punti di partenza per le installazioni di Tableau Server.

Convalida del piano di distribuzione del server

Prima di iniziare a installare una nuova distribuzione di Tableau Server nella tua organizzazione, assicurati di valutare attentamente le opzioni a tua disposizione. Per la maggior parte delle organizzazioni, Tableau Cloudoffrirà una soluzione analitica più affidabile, funzionale ed economica rispetto a Tableau Server in self-hosting. Per informazioni sulla validità di Tableau Cloud per la tua organizzazione, consulta il post di blog Should I move my analytics to the cloud?(Il collegamento viene aperto in una nuova finestra)

Se hai deciso di installare Tableau Server in self-hosting, ti consigliamo di seguire la procedura di installazione di Tableau descritta nella Guida alla distribuzione di Tableau Server per le organizzazioni di grandi dimensioni(Il collegamento viene aperto in una nuova finestra). La Guida alla distribuzione di Tableau Server per le organizzazioni di grandi dimensioni presenta un'architettura di riferimento completamente testata e supportata, funzionale, scalabile e sicura, basata su una rete di dati a livelli. Per il futuro, ci impegniamo a investire nell'architettura di riferimento della Guida alla distribuzione di Tableau Server per le organizzazioni di grandi dimensioni per facilitare la distribuzione delle funzionalità e migliorare gli scenari di aggiornamento.

Raccomandazioni hardware per le installazioni di produzione

Le raccomandazioni hardware per le installazioni Tableau Server di produzione riportate di seguito sono basate sull'hardware utilizzato dal team di Tableau per testare la scalabilità di Tableau Server. Ti consigliamo di usare questi suggerimenti come punti di partenza per le distribuzioni di produzione. Per le distribuzioni proof-of-concept (PoC), è consigliabile utilizzare Tableau Cloud. Per maggiori informazioni, consulta Requisiti hardware minimi per l'installazione.

Tipo di installazione

Processore

CPU

RAM

Spazio libero su disco

Nodo singolo

  • 64 bit
  • È necessario il supporto per i set di istruzioni SSE4.2 e POPCNT
  • I processori basati su ARM non sono supportati

8-core, 2,0 GHz o superiore

Versione 2022.3 e successive:

  • 128 GB

Dalla versione 2021.4.0 alla versione 2022.1.x:

  • 64 GB

Versione 2021.3.x e precedenti:

  • 32 GB

50 GB

Se aggiungi Tableau Prep Conductor all'installazione del server di Tableau Server, consigliamo di aggiungere un secondo nodo e di dedicarlo all'esecuzione di Tableau Server Prep Conductor. Questo nodo deve avere un minimo di 4 core (8 vCPU) e 16 GB di RAM.

Implementazioni multi-nodo e aziendali

Contattare l'introduzione tecnico per informazioni tecniche.

I nodi devono soddisfare o superare i suggerimenti hardware minimi, tranne:

  • Nodi dedicati di Gestione componenti in background che eseguono fino a due istanze del componente in background, mentre 4 core potrebbero essere accettabili.

  • Nodo dedicato per Tableau Conductor Prep: minimo 4 core (8 vCPU) e 16 GB di RAM.

Nota: per le distribuzioni che usano macchine virtuali, Tableau consiglia un'affinità della CPU dedicata. Se esegui Tableau Server in un ambiente virtuale, utilizza le migliori pratiche dell'host della macchina virtuale per l'allocazione delle vCPU in relazione al numero di core fisici della CPU sull'host della macchina virtuale. Tipicamente 2 vCPU = 1 core fisico per Tableau Server. Ad esempio, per le installazioni AWS, il requisito minimo di 4 core è equivalente a 8 vCPU AWS. Analogamente, segui le procedure consigliate fornite dal provider di infrastrutture virtuali per verificare che Tableau Server disponga dell'accesso alle risorse di calcolo, di memoria e di dati appropriati. Se stai installando Tableau Server in un ambiente virtuale o in una distribuzione basata su cloud, vedi la sezione Macchine virtuali e distribuzioni cloud pubbliche più avanti in questo argomento.

Stimare lo spazio su disco

Sono molti i fattori che influenzano i requisiti di spazio su disco, tra cui la pubblicazione o meno di estrazioni, flussi e il numero di cartelle di lavoro su Tableau Server. Per maggiori informazioni, vedi Requisiti di spazio su disco.

Configurazioni di base

Installazioni di un singolo server

Suggerimenti

Ti consigliamo di utilizzare un solo computer per installare Tableau Server per le distribuzioni iniziali con un utilizzo limitato e non mission critical. Le installazioni di un singolo server possono anche essere estese all'installazione multi-nodo man mano che il carico di lavoro aumenta.

Di seguito sono indicate alcune istanze in cui una singola installazione server potrebbe non essere adatta:

  • Se il sistema è considerato mission critical e deve essere estremamente disponibile. La disponibilità elevata sta per ridurre il tempo di inattività del sistema. Si ottiene eliminando singoli punti di guasto e disponendo di un meccanismo di failover affidabile. Tableau Server richiede una configurazione minima di tre nodi per fornire ridondanza ed eliminare i singoli punti di guasto. Si tratta di uno dei motivi principali per passare a una configurazione multi-nodo.

  • Se hai molti utenti attivi e molti aggiornamenti estrazioni, i due tipi di carichi possono essere in competizione per le stesse risorse sulla macchina. In uno scenario di questo tipo, una configurazione del singolo server potrebbe non essere l'opzione giusta, in quanto potrebbero essere necessari ulteriori nodi specializzati per isolare i diversi carichi di lavoro.

Nota: gli utenti attivi rappresentano le richieste interattive e simultanee presentate a Tableau Server, tra cui il consumo di dashboard su un computer portatile o dispositivo mobile, il Web authoring, la connessione e l'esecuzione di query di origine dati pubblicata.

Configurazione del server

Diagramma della topologia per Tableau Server con nodo singolo

  • Nodo del server singolo autonomo con tutti i processi installati in un computer.

  • Di seguito è riportato il numero di processi per un computer a 8 core:

    • VizQL Server: impostato su 2 istanze (numero di core fisici diviso per 4, fino a un massimo di 4).

    • Gestione componenti in background, Cache Server e Data Server: impostati su 2 istanze.

    • Per tutti gli altri processi, viene installata una sola istanza del processo, indipendentemente dall'hardware.

Nota: un'istanza di Tableau Prep Conductor viene configurata automaticamente con Gestione componenti in background quando il codice prodotto Data Management è attivato sul server. Tuttavia, è consigliabile disporre di un nodo dedicato a Tableau Prep Conductor. Se prevedi di avere flussi sul tuo Tableau Server, ti consigliamo di utilizzare due o più nodi e dedicare uno di essi esclusivamente all'esecuzione dei flussi. La configurazione di esempio descritta sopra non include Tableau Prep Conductor perché si tratta di un server a singolo nodo.

Installazioni multi-nodo

L'esecuzione di Tableau Server su più computer è denominata installazione multi-nodo o cluster. Sono diversi i motivi per cui potresti dover disporre di un'installazione multi-nodo. Ad esempio, potresti avere ambienti con utilizzo intensivo delle estrazioni, il che può significare dedicare alcune risorse hardware al processo di Gestione componenti in background. Per i sistemi con requisiti di disponibilità elevata, avrai bisogno di un ambiente multi-nodo con almeno tre nodi.

Installazione a due nodi specializzata per ambienti con utilizzo intensivo delle estrazioni

Suggerimenti

Avvia una configurazione di nodo quando disponi delle condizioni seguenti:

  • Ambiente con utilizzo intensivo delle estrazioni: la maggior parte delle tue origini dati sono estrazioni. In presenza di un numero esiguo di estrazioni estremamente grandi la tua distribuzione potrebbe essere reindirizzata in questa categoria, così come nel caso di svariate e piccole estrazioni.

  • Aggiornamento estrazioni frequenti: aggiornare un'estrazione è un compito che richiede molta CPU. Le distribuzioni in cui le estrazioni sono spesso aggiornate (ad esempio, più volte al giorno durante l'orario di lavoro) hanno spesso una maggiore enfasi sul processo in background, che gestisce le attività di aggiornamento.

Importante: le configurazioni a due nodi non soddisfano i requisiti minimi di disponibilità elevata. Se necessiti di un sistema a disponibilità elevata, vedi Installazioni a disponibilità elevata (HA).

Configurazione del server

Diagramma della topologia di un sistema Tableau Server a due nodi con processo Gestione componenti in background isolato sul secondo nodo

  • Sul nodo iniziale, installa tutti i processi ad eccezione di Gestione componenti in background. Di seguito è riportato il numero di istanze dei processi per un computer a 8 core:

    • VizQL Server: impostato su 2 istanze (calcolo predefinito: numero di core fisici diviso per 4, fino a un massimo di 4).

    • Cache Server e Data Server: impostati su 2 istanze. Un'istanza di Chiedilo ai dati viene configurata automaticamente sul nodo che dispone di Data Server.

    • Server di indicizzazione e ricerca: la memoria di Server di indicizzazione e ricerca può essere configurata per migliorare le prestazioni utilizzando l'opzione di configurazione di TSM indexandsearchserver.vmopts. Per maggiori informazioni, consulta Opzioni di tsm configuration set.

    • Per tutti gli altri processi, viene installata una sola istanza del processo, indipendentemente dall'hardware. Un'istanza del contenitore per microservizi interattivi è installata su un nodo con abilitato Server applicazioni, mentre un'istanza del contenitore per microservizi non interattivi è installata su un nodo con abilitato Gestione componenti in background.

  • Isola Gestione componenti in background sul nodo aggiuntivo. Per calcolare il numero minimo di processi di Gestione componenti in background da eseguire su questo nodo, dividi il numero totale di core fisici del computer per 4. Per calcolare il numero massimo, dividi i core fisici totali del computer per 2. Nell'esempio mostrato in precedenza, entrambi i nodi sono su macchine con 8 core fisici. Quando installi Gestione componenti in background, Tableau Server installa automaticamente un'istanza del motore dati.

Nota: questa configurazione presuppone che su Tableau Server non sia abilitato Tableau Prep Conductor. Se stai utilizzando Tableau Prep Conductor per pianificare e gestire i flussi e disponi di un ambiente con utilizzo intensivo di estrazioni, è consigliabile avere almeno 3 nodi e utilizzare la configurazione a 3 nodi descritta più avanti in questo argomento.

Durante il monitoraggio e la raccolta dei dati relativi alle prestazioni e all'utilizzo, puoi perfezionare e configurare il numero di istanze per tali processi. Ad esempio, sul nodo dedicato all'esecuzione del componente in background, puoi impostare il numero di componenti in background su quello minimo consigliato (numero totale di core diviso per quattro) e aumentare il numero di processi del componente in background in un secondo momento se scopri che:

  • Gli aggiornamenti estrazioni richiedono molto tempo per il completamento

  • Le sottoscrizioni e gli avvisi non vengono completati in tempo

Per i nodi di componenti in background dedicati, a seconda del carico di lavoro e delle risorse di sistema, potrai aumentare il numero di istanze dei componenti in background oltre quello massimo consigliato in precedenza. L'aumento delle istanze dei componenti in background sul nodo può avere un impatto positivo e negativo sulla funzionalità del nodo. È tua responsabilità monitorare attentamente le risorse di RAM e CPU e altri aspetti di Tableau Server per determinare la configurazione migliore per il tuo ambiente.

Per ulteriori informazioni sull'ottimizzazione delle prestazioni, vedi Ottimizzazione delle prestazioni.

Installazione a due nodi specializzata per ambienti con utilizzo di flussi

Inizia con una configurazione a due nodi se prevedi di pubblicare, programmare e gestire flussi sul tuo Tableau Server.

Importante: le configurazioni a due nodi non soddisfano i requisiti minimi di disponibilità elevata. Se necessiti di un sistema a disponibilità elevata, vedi Installazioni a disponibilità elevata (HA).

Configurazione del server

Diagramma della topologia a due nodi di Tableau Server con un secondo nodo dedicato per Prep Conductor.

  • Sul nodo iniziale, installa tutti i processi. Di seguito è riportato il numero di istanze dei processi per un computer a 8 core:

    • VizQL Server: impostato su 2 istanze (calcolo predefinito: numero di core fisici diviso per 4, fino a un massimo di 4).

    • Cache Server e Data Server: impostati su 2 istanze. Un'istanza di Chiedilo ai dati viene configurata automaticamente sul nodo che dispone di Data Server.

    • Gestione componenti in background: minimo 2, massimo 4. Il diagramma sopra riportato mostra il massimo per un nodo di 8 core. Tableau Prep Conductor è automaticamente configurato sul nodo in cui hai installato Gestione componenti in background. Sul nodo iniziale, imposta il ruolo del nodo di Gestione componenti in background per eseguire tutti i tipi di processo, compresi i flussi, utilizzando la configurazione tsm topology set-node-role di tsm. Per maggiori informazioni, consulta il paragrafo tsm topology set-node-role.

    • Server di indicizzazione e ricerca: la memoria di Server di indicizzazione e ricerca è configurata per impostazione predefinita su 1 GB e può essere regolata per migliorare le prestazioni utilizzando l'opzione di configurazione di TSM indexandsearchserver.vmopts. Per maggiori informazioni, consulta Opzioni di tsm configuration set.

    • Per tutti gli altri processi, viene installata una sola istanza del processo, indipendentemente dall'hardware. Un'istanza del contenitore per microservizi interattivi è installata su un nodo con abilitato Server applicazioni, mentre un'istanza del contenitore per microservizi non interattivi è installata su un nodo con abilitato Gestione componenti in background.

  • Isola Gestione componenti in background sul nodo aggiuntivo per eseguire solo i flussi. Utilizza la configurazione tsm topology set-node-role di tsm per configurare questa impostazione. Per maggiori informazioni, consulta il paragrafo tsm topology set-node-role.

Nota: se disponi di un ambiente a utilizzo elevato di estrazioni e pianifichi e gestisci i flussi sul server, è consigliabile utilizzare la configurazione a 3 nodi descritta di seguito.

 

Installazioni a disponibilità elevata (HA)

Suggerimenti

Un'installazione a disponibilità elevata di Tableau Server è un'installazione distribuita progettata per massimizzare la disponibilità di Tableau Server. La disponibilità elevata indica essenzialmente che il sistema è disponibile con un tempo di inattività minimo. Per creare la ridondanza per gli elementi correlati alle installazioni a disponibilità elevata (HA) come il repository, la ridondanza dei file e il failover, devi disporre di almeno tre nodi. La tolleranza per il tempo di inattività varia per ogni organizzazione e dipende dagli SLA stabiliti nell'organizzazione.

La disponibilità elevata viene ottenuta eliminando i singoli punti di errore, rilevando errori e impostando un sistema di failover affidabile. Le installazioni a disponibilità elevata (HA) in Tableau Server sono ricavate principalmente da:

  • Ridondanza dei file con più istanze di Archivio file/Motore dati.

  • Repository attivo/passivo tra due nodi.

  • Server di indicizzazione e ricerca su tutti e tre i nodi.
  • Aggiunta di carichi bilanciati esterni per assicurarsi che l'installazione sia affidabile in caso di guasti Gateway e che le richieste vengano indirizzate solo ai processi Gateway funzionanti.

Configurazione del server

Configurazione a tre nodi:

Topologia di base a tre nodi a disponibilità elevata per Tableau Server

  • Per creare la ridondanza, è necessario che tu aggiunga ulteriori nodi per ospitare istanze del repository e dei processi di Archivio file/Motore dati. Puoi aggiungere istanze di altri processi, comprese le istanze multiple di un processo su un nodo.

  • Per generare ridondanza per il tipo di processi di Gestione componenti in background, fai in modo che uno dei nodi (il nodo iniziale in questo esempio) esegua tutti i tipi di processi. Gestione componenti in background esegue tutti i tipi di processi per impostazione predefinita. Imposta Gestione componenti in background su uno dei nodi aggiuntivi in modo che esegua solo i flussi. Imposta l'altro nodo aggiuntivo per l'esecuzione di tutti i processi ad eccezione dei flussi.

  • Il corretto funzionamento di Tableau Server dipende dal funzionamento del servizio di coordinamento. Per installazioni di server di tre o più nodi, è consigliabile aggiungere ulteriori istanze del servizio di coordinamento distribuendo un nuovo insieme di servizi di coordinamento. Questo garantisce la ridondanza e una migliore disponibilità nel caso in cui si verifichino problemi con un'istanza del servizio. Per ulteriori informazioni, vedi Implementare un insieme dei servizi di coordinamento.

  • La memoria di Server di indicizzazione e ricerca viene aggiunta a tutti e tre i nodi per la ridondanza e può essere regolata per migliorare le prestazioni utilizzando l'opzione di configurazione di TSM indexandsearchserver.vmopts. Per maggiori informazioni, consulta indexandsearchserver.vmopts.

  • Per ridurre la vulnerabilità del sistema, puoi eseguire più gateway e istanze aggiuntive di alcuni dei processi server. Per questa configurazione è necessario un numero minimo di tre computer.

  • Il repository è stato inoltre spostato dal nodo iniziale a uno dei nodi aggiuntivi e all'altro nodo è stata aggiunta una seconda istanza passiva.

  • Un'istanza del contenitore per microservizi interattivi è installata su un nodo con abilitato Server applicazioni, mentre un'istanza del contenitore per microservizi non interattivi è installata su un nodo con abilitato Gestione componenti in background.

NOTA: in alcune circostanze potresti voler limitare i processi in esecuzione nel nodo iniziale. Tra i motivi per l'esecuzione di questa operazione sono inclusi il minor numero possibile di processi nel nodo per limitare le richieste di elaborazione nel nodo. Puoi inoltre rimuovere dal nodo i processi di Tableau Server con licenza se disponi di una licenza basata su core e non desideri che i core iniziali del nodo penalizzino il core principale. Per ulteriori informazioni sui processi con licenza Tableau Server, vedi Processi di Tableau Server dal nodo.

Macchine virtuali e distribuzioni cloud pubbliche

In generale, le considerazioni e i suggerimenti descritti in questo argomento si applicano all'ambiente virtuale e alle distribuzioni cloud.

Se esegui Tableau Server in un ambiente virtuale, utilizza le migliori pratiche dell'host della macchina virtuale per l'allocazione delle vCPU in relazione al numero di core fisici della CPU sull'host della macchina virtuale. Tipicamente 2 vCPU = 1 core fisico per Tableau Server. Ad esempio, per le installazioni AWS, il requisito minimo di 4 core è equivalente a 8 vCPU AWS.

Per ulteriori informazioni sulle distribuzioni basate su cloud, vedi:

Oltre le configurazioni di base

Se stai progettando un sistema la cui configurazione supera i limiti documentati in questa pagina, contatta i Servizi professionali di Tableau(Il collegamento viene aperto in una nuova finestra).

Considerazioni sul ripristino di emergenza

Mentre le installazioni a disponibilità elevata riducono il tempo di inattività, potresti ancora incorrere in errori in caso di problemi di emergenza o hardware. Oltre alle considerazioni precedenti, dovresti valutare l'importanza del ripristino di emergenza nell'organizzazione e pianificare una distribuzione che consenta di soddisfare gli obiettivi e gli obiettivi del ripristino di emergenza.

Quando pianifichi il ripristino di emergenza (DR) nell'ambiente Tableau, sono due i fattori principali da considerare:

  • Obiettivo del tempo di ripristino (RTO), una misura del tempo di inattività che l'azienda può accettare prima di un ripristino completo.

    • Influenza la frequenza con cui ripristini i backup in un cluster alternativo e la quantità di investimenti infrastrutturali.

  • Obiettivo del punto di ripristino (RPO), una misura della quantità di perdita di dati che l'azienda può tollerare.

    • Influenza la frequenza con cui è necessario che tu esegua i backup del sistema.

    • Per Tableau Server, l'obiettivo del punto di ripristino (RPO) non può superare il tempo necessario per completare un backup completo del server.

Nel diagramma seguente viene illustrato come pianificare un intervallo di requisiti del tempo di ripristino (RTO):

Scalabilità di Tableau Server

Queste configurazioni di base potrebbero non essere sufficienti per le esigenze di modifica e di aumento e potresti dover ridimensionare Tableau Server oltre queste configurazioni. Come altre piattaforme aziendali, Tableau Server è scalabile aggiungendo processore, memoria e disco al nodo esistente e scalabile aggiungendo più nodi a un cluster. Tuttavia, la scalabilità e le prestazioni dipendono ampiamente da sistemi esterni e dall'attività dell'utente. La configurazione di Tableau Server può essere diversa a seconda dei requisiti e delle variabili:

Per maggiori informazioni sulla scalabilità di Tableau Server e sulle variabili che influiscono sulla scalabilità, consulta White paper sulla scalabilità di Tableau Server .

 

Grazie per il tuo feedback.