Creare parametri

Un parametro è una variabile di una cartella di lavoro come un numero, una data o una stringa che può sostituire un valore costante in un calcolo, un filtro o una linea di riferimento.

Ad esempio, puoi creare un campo calcolato che restituisca "True" se le vendite sono superiori a $ 500.000, altrimenti restituisce il valore "False". Puoi sostituire il valore costante di "500000" nella formula con un parametro. Quindi, utilizzando il controllo dei parametri, puoi modificare dinamicamente la soglia nel calcolo.

Per utilizzare un parametro, devi:

  1. Impostare il parametro iniziale.
  2. Utilizzare il parametro in un elemento come un calcolo, un filtro o una linea di riferimento.
  3. Regolare il valore del parametro:
    • Visualizzando il controllo parametro
    • Usando un’azione del parametro
    • Impostando un parametro dinamico per l’aggiornamento automatico

Creare un parametro

Per creare un parametro dal riquadro Dati:

  1. Nel riquadro Dati fai clic sulla freccia a discesa nell’angolo superiore destro e seleziona Crea parametro.

  2. Nella finestra di dialogo Crea parametro, assegna un Nome al campo:

  3. Specifica il tipo di dati per i valori accettati:

  4. Facoltativo: specifica un valore corrente. Si tratta del valore predefinito per il parametro.
  5. Facoltativo: specifica un valore all’apertura della cartella di lavoro.
  6. Specifica il formato di visualizzazione da utilizzare nel controllo del parametro (solo Tableau Desktop).

  7. Specifica la modalità di accettazione dei valori da parte del parametro. Puoi selezionare una delle seguenti opzioni:
    • Tutti: il controllo parametro è un semplice campo di testo.
    • Elenco: il controllo parametro fornisce un elenco dei possibili valori selezionabili.
      • Se selezioni Elenco, devi specificare l’elenco di valori. Fai clic sulla colonna di sinistra per digitare l’elenco di valori oppure puoi aggiungere i membri di un campo o incollarli dagli Appunti selezionando Aggiungi valori da.

    • Intervallo: il controllo parametro consente di selezionare valori all’interno di un intervallo specificato.
      • Se selezioni Intervallo, devi specificare una dimensione minima, massima e del passaggio. La dimensione del passaggio controlla i salti tra i valori, ad esempio permettendoti di scegliere singoli numeri (5, 6, 7...) o di passare da 5 a 10 e a 15.

    La disponibilità di queste opzioni dipende dal tipo di dati. Ad esempio, un parametro stringa non supporta Intervallo.

    Per aggiornare l’elenco dei valori (o dominio) del parametro a ogni apertura della cartella di lavoro, seleziona Elenco o Intervallo e quindi Quando si apre la cartella di lavoro. Puoi notare che alcune opzioni sono visualizzate in grigio perché la cartella di lavoro estrae dinamicamente i valori dall’origine dati.

  8. Al termine, fai clic su OK.

Il parametro è ora indicato nella sezione Parametri nella parte inferiore del riquadro Dati.

Modificare un parametro

Puoi modificare i parametri dal riquadro Dati o dal controllo parametro. Questa operazione consente di modificare, ad esempio, l’intervallo consentito o il tipo di dati. Per modificare semplicemente il valore o un parametro, utilizza il controllo parametro. Consulta Mostrare un controllo parametro nella visualizzazione.

Per modificare un parametro:

  1. Esegui una di queste operazioni:
    • Fai clic con il tasto destro del mouse sul parametro nel riquadro Dati e seleziona Modifica.
    • Seleziona Modifica parametro nel menu del controllo parametro.
  2. Nella finestra di dialogo Modifica parametro apporta le modifiche desiderate.
  3. Fai clic su OK. Il parametro viene aggiornato insieme agli elementi che lo utilizzano.

Eliminare un parametro

Per eliminare un parametro, fai clic con il tasto destro del mouse sul riquadro Dati e seleziona Elimina. Tutti i campi calcolati che utilizzano il parametro eliminato non saranno più validi.

Utilizzare un parametro

Un parametro non eseguirà alcuna azione fino a quando non verrà collegato ad un elemento della visualizzazione. I parametri possono essere inseriti come riferimento nei calcoli, nei filtri e nelle linee di riferimento. I parametri sono globali nella cartella di lavoro e possono essere utilizzati in qualsiasi foglio di lavoro.

Una volta che l’elemento fa riferimento al parametro, assicurati di Mostrare un controllo parametro nella visualizzazione (o di impostare un’azione di parametro o un parametro dinamico). Se non è possibile modificare in alcun modo il valore del parametro, non serve a niente averlo impostato fin dall’inizio.

Utilizzare un parametro in un calcolo

I parametri consentono di modificare in modo dinamico i valori in un calcolo. Anziché modificare manualmente il calcolo (e tutti i calcoli dipendenti) puoi utilizzare un parametro. Quindi, quando desideri modificare il valore, apri il controllo parametro, modifica il valore e tutti i calcoli che utilizzano quel parametro vengono aggiornati.

Per utilizzare un parametro in un calcolo, digita il nome del parametro e questo verrà visualizzato nelle opzioni suggerite, proprio come quando si digita un nome campo. Puoi anche trascinare il parametro dal riquadro Dati e rilasciarlo nell’editor di calcolo.

Utilizzare un parametro in un filtro

I parametri consentono di modificare in modo dinamico i valori in un filtro Primi N. Anziché impostare manualmente il numero di valori da visualizzare nel filtro, puoi utilizzare un parametro. Un elenco di parametri è disponibile negli elenchi a discesa nella scheda Top della finestra di dialogo Filtro. Seleziona il parametro che desideri utilizzare nel filtro.

Utilizzare un parametro in una riga di riferimento

I parametri consentono di modificare in modo dinamico una riga di riferimento, una banda o una casella. Ad esempio, invece di visualizzare una linea di riferimento in una posizione fissa sull’asse, puoi fare riferimento a un parametro. Puoi quindi utilizzare il controllo parametro per spostare la riga di riferimento.

Un elenco di parametri è disponibile nell’elenco a discesa Valore della finestra di dialogo Aggiungi linea di riferimento, banda o casella. Seleziona il parametro che desideri utilizzare. La riga di riferimento viene tracciata sul valore corrente specificato dal parametro.

Mostrare un controllo parametro nella visualizzazione

Il controllo parametro è una scheda del foglio di lavoro che consente di modificare il valore del parametro. I controlli parametro sono simili alle schede dei filtri in quanto contengono controlli che modificano la vista. Puoi aprire i controlli parametro nei fogli di lavoro e nelle dashboard. Verranno inclusi quando vengono salvati sul Web o pubblicati in Tableau Server.

Per aprire il controllo parametro, fai clic con il pulsante destro del mouse (Control-clic) sul parametro nel riquadro Dati e seleziona Mostra parametro.

Analogamente ad altre schede, i controlli parametro dispongono di un menu che puoi aprire utilizzando la freccia a discesa nell’angolo superiore destro della scheda. Utilizza questo menu per personalizzare la visualizzazione del controllo. Ad esempio, puoi visualizzare un elenco di valori come pulsanti di opzione, un elenco compatto, un dispositivo di scorrimento o un campo di digitazione.

Le opzioni disponibili in questo menu dipendono dal tipo di dati del parametro e dal fatto che accetti tutti i valori oppure solo un elenco o un intervallo.

Creare un parametro dinamico

Azioni dei parametri

Puoi rendere i parametri più dinamici e interattivi utilizzandoli in Azioni dei parametri. Le azioni dei parametri consentono agli utenti di modificare un valore di parametro tramite l’interazione diretta con una vista, come ad esempio facendo clic su un indicatore o selezionandolo.

Valore corrente dinamico

Puoi anche creare un parametro che può aggiornare automaticamente il proprio valore corrente in base al risultato di un calcolo, un elenco di valori (basati su un campo) o un intervallo di valori. Questo aggiornamento avviene ogni volta che la cartella di lavoro viene aperta oppure ogni volta che selezioni Aggiorna dal menu di scelta rapida dell’origine dati.

Utilizzare un calcolo come valore corrente di un parametro

Se il valore corrente è il risultato di un calcolo, deve essere un calcolo a valore singolo, non dipendente dalla vista. Se il risultato del calcolo corrisponde a più di un valore, la cartella di lavoro non è in grado di scegliere un valore predefinito. Il calcolo deve anche essere indipendente dalla vista, in modo che il valore non cambi al variare della vista.

A tale scopo, puoi utilizzare un’espressione LOD (Level of Detail) FIXED che non dipende dalla struttura della vista. Tutte le parti del calcolo devono essere all’interno dell’espressione LOD FIXED. Se utilizzi un’espressione LOD FIXED come valore predefinito insieme a filtri contestuali, il parametro dinamico non rifletterà alcun filtro contestuale.

Per maggiori informazioni sulle espressioni LOD, consulta Creare Espressioni Level of Detail in Tableau.

Risolvere i problemi relativi ai parametri

Di seguito sono riportati alcuni scenari in cui un valore predefinito del parametro o un elenco aggiornabile di valori dei parametri (dominio) non verrà aggiornato come previsto:

  • Il campo predefinito restituisce un valore i cui dati sono incompatibili con il tipo di dati del parametro.
  • Il campo predefinito per il valore corrente del parametro non restituisce un valore singolo.
  • Il campo predefinito restituisce null.
  • Il campo predefinito si trova in un’origine dati non ancora collegata.
  • Il campo predefinito è stato eliminato.
  • L’utente annulla la query sull’origine dati mentre Tableau sta tentando di connettersi.

In Tableau Desktop queste query vengono valutate inizialmente quando viene aperta la cartella di lavoro e Tableau si collega per la prima volta alle origini dati dei campi. Puoi anche valutare le query aggiornando l’origine dati. A tale scopo, premi F5 oppure apri il menu di scelta rapida dell’origine dati e seleziona Aggiorna. In Tableau Server e Tableau Cloud è possibile aggiornare l’origine dati facendo clic sul pulsante di aggiornamento dell’origine dati nella barra degli strumenti. In questo caso, tuttavia, tieni presente che il valore restituito dipende dai criteri di cache del server.

Se i campi predefiniti non restituiscono valori, il parametro si comporterà come segue:

  • Il valore corrente manterrà l’ultimo valore valido.
  • L’elenco dei valori sarà vuoto perché Tableau non serializza i valori restituiti dalla query nella cartella di lavoro.

Il valore corrente deve essere presente nell’elenco dei valori per poter essere assegnato al parametro. Se l’elenco dei valori è vuoto, al parametro viene assegnato un valore di fallback in base al tipo di dati (1 per intero, 1,0 per float, "" per stringa e la data corrente per data e data/ora).

Grazie per il tuo feedback.Il tuo feedback è stato inviato. Grazie!