Per mantenere aggiornati i dati per Salesforce, Google Analytics, Google BigQuery, OneDrive, Dropbox, Quickbooks Online, Anaplan, Oracle Eloqua e ServiceNow ITSM, devi effettuare le seguenti operazioni:

  1. Incorpora le credenziali nella connessione dati. I passaggi sono descritti nel presente argomento

  2. Se l'origine dati o la cartella di lavoro contiene un'estrazione, puoi aggiungere quest'ultima a una pianificazione degli aggiornamenti. Per conoscere i passaggi da eseguire per pianificare un aggiornamento, consulta Pianificare gli aggiornamenti su Tableau Online.

    Se l'origine dati o la cartella di lavoro contiene una connessione diretta (live) ai dati, questi verranno sempre aggiornati e non sarà necessario creare un'attività pianificata per l'aggiornamento.

Incorporare le credenziali nella connessione dati

Per incorporare le credenziali per la connessione, esegui la procedura seguente.

  1. Accedi a Tableau Online e vai alla pagina Origini dati.

  2. Seleziona l'origine dati con la connessione che intendi aggiornare e, nel menu Azioni, seleziona Modifica connessione.

  3. Le opzioni della finestra di dialogo Modifica connessione variano a seconda dell'origine dati selezionata. Esamina le opzioni disponibili, quindi seleziona quella che risponde alle tue esigenze.

    Se selezioni Richiedi all'utente le credenziali per <connector name>, dovrai aggiornare i dati manualmente. A tale scopo, chiedi agli utenti di ripubblicare l'origine dati da Tableau Desktop o avviando un'attività di aggiornamento su Tableau Online.

Informazioni sulle credenziali specifiche del servizio

Utilizzare le credenziali OAuth

Le connessioni dati protette vengono effettuate mediante token di accesso OAuth per connessioni dati a Google Analytics, Google BigQuery, Google Sheets, OneDrive, Dropbox, Salesforce e QuickBooks Online. Puoi creare i token di accesso accedendo ai dati da Tableau Online e approvando a Tableau Online l'accesso ai dati finché le credenziali esistono o si revoca manualmente l'accesso. Quando si aggiunge un nuovo account, viene visualizzata la pagina di accesso. Al momento di effettuare l'accesso, si crea un nuovo token di accesso per le credenziali inviate.

Nota: Dropbox utilizza credenziali OAuth, tuttavia, l'autenticazione non supporta attualmente l'autenticazione con un account Google.

È possibile incorporare credenziali condivise, ad esempio se si utilizza un account di database dedicato per un gruppo di utenti. In alternativa, è possibile incorporare le credenziali di un singolo utente. L'account utilizzato per creare il token deve consentire un livello di accesso per l'esecuzione dell'attività di aggiornamento.

Utilizzare altre credenziali

Anaplan, Oracle Eloqua e ServiceNow ITSM supportano tutti l'utilizzo delle credenziali salvate (ad esempio nome utente e password) per connettersi ai dati.

Utilizzare token di sicurezza Salesforce

Se si incorporano credenziali di Salesforce standard, Salesforce potrebbe richiedere un token di sicurezza prima di consentire l'accesso ai dati. Ad esempio, questo si può verificare se si desidera accedere alla connessione di Salesforce da un indirizzo IP non incluso nell'elenco IP affidabili dell'organizzazione. Questo token di sicurezza deve essere aggiunto alla password utilizzata nella connessione dati.

Il token di sicurezza può scadere. Se Tableau non è in grado di aggiornare una connessione Salesforce perché il token di sicurezza è scaduto, visualizzerà un avviso ai seguenti utenti:

  • Autori delle cartelle di lavoro e delle origini dati pertinenti.

  • Autori delle cartelle di lavoro che si connettono alle origini dati rilevanti.

  • Amministratori del sito.

Puoi rinnovare un token di sicurezza scaduto modificando la connessione dati nel server.

Per maggiori informazioni sull'autenticazione di Salesforce e sui token di sicurezza, consulta la sezione relativa a Security and the API(Il collegamento viene aperto in una nuova finestra) in SOAP API Developer's Guide disponibile all'indirizzo Salesforce.com.

Grazie per il tuo feedback.