Questo articolo descrive come connettere Tableau a un database Teradata o un server Teradata Unity e impostare l'origine dati.

Prima di iniziare

Prima di iniziare, raccogli queste informazioni di connessione:

  • Per database Teradata: nome del server a cui desideri connetterti

  • Per server Teradata Unity: URL del server a cui desideri connetterti

  • Metodo di autenticazione: Database Teradata, LDAP o Autenticazione integrata

  • A seconda dell'ambiente, il nome utente e la password

  • Hai bisogno di una connessione crittografata?

  • (Facoltativo) Istruzione della funzione di unione di query ed SQL iniziale da eseguire a ogni connessione di Tableau

Driver necessario

Questo connettore richiede un driver per comunicare con il database. È possibile che il driver richiesto sia già installato sul computer. Se il driver non è installato sul computer, Tableau visualizza un messaggio nella finestra di dialogo di connessione con un link alla pagina di download dei driver(Il collegamento viene aperto in una nuova finestra) dove si trovano i link del driver e le istruzioni di installazione.

Effettuare la connessione e impostare l'origine dati

  1. Avvia Tableau e, in Connetti, seleziona Teradata. Per un elenco completo delle connessioni dati, seleziona Altro in A un server. Quindi procedi come segue:

    1. Immetti il nome del server che ospita il database a cui desideri connetterti.

      Nota: puoi connetterti a un server Teradata Unity immettendo l'URL appropriato nella casella di testo Server.

    2. Seleziona come desideri accedere al server. Specifica se utilizzare l'autenticazione per Database Teradata incorporata, LDAP o l'autenticazione integrata.

      Se il server è protetto da password e non sei in un ambiente Kerberos, seleziona Database Teradata o LDAP e immetti il nome utente e la password.

    3. Seleziona la casella di controllo Crittografia obbligatoria se hai bisogno di una connessione crittografata.

    4. (Facoltativo) Seleziona Funzione di unione di query ed SQL iniziale.

    5. Seleziona Accedi.

      Se Tableau non riesce ad effettuare la connessione, verifica che le tue credenziali siano corrette. Se ancora non riesci a connetterti, vuol dire che il tuo computer ha problemi a localizzare il server. Contatta l'amministratore di rete o l'amministratore del database.

  2. Nella pagina dell'origine dati, esegui le seguenti operazioni:

    1. (Facoltativo) Seleziona il nome dell'origine dati predefinita nella parte superiore della pagina, quindi immetti un nome univoco per l'origine dati da utilizzare in Tableau. Ad esempio, utilizza un nome dell'origine dati convenzionale che aiuti gli altri utenti a capire a quale origine dati collegarsi.

    2. Dall'elenco a discesa Database, seleziona l'icona di ricerca o immetti il nome dello schema nella casella di testo e seleziona l'icona di ricerca, quindi seleziona il database.

    3. Dall'elenco a discesa Tabella, seleziona l'icona di ricerca o immetti il nome della tabella e seleziona l'icona di ricerca, quindi seleziona la tabella.

      È inoltre possibile specificare una procedura archiviata nel database. Per maggiori informazioni e per un elenco di vincoli specifici dei database Teradata, consulta Usare una procedura archiviata.

    4. Trascina la tabella o la procedura archiviata sulla finestra di progetto, quindi seleziona la scheda foglio per avviare l'analisi.

      Utilizza una query SQL personalizzata per connetterti a una query specifica piuttosto che all'intera origine dati. Per ulteriori informazioni, consulta Connettersi a una query SQL personalizzata.

Accedere su Mac

Se usi Tableau Desktop su un Mac, quando inserisci il nome del server per connetterti, usa un nome di dominio pienamente qualificato, come mydb.test.ourdomain.lan, invece di un nome di dominio relativo, come mydb o mydb.test.

In alternativa, aggiungi il dominio all'elenco dei domini di ricerca per il computer Mac. In questo modo, quando ti connetterai, dovrai specificare solo il nome del server. Per aggiornare l'elenco dei domini di ricerca, vai su Preferenze di sistema > Rete > Avanzate, quindi apri la scheda DNS.

Utilizzare espressioni query band per aumentare le prestazioni

Quando ti connetti a un database Teradata, hai l'opzione di definire le istruzioni dell'espressione query band eseguiti durante la connessione. Queste istruzioni possono aumentare le prestazioni e sfruttano le regole di sicurezza incorporate del database.

Utilizzando le espressioni query band, puoi passare parametri nell'ambiente Teradata. Utilizza questa opzione per impostare una cartella di lavoro per filtrare i dati in base alle regole di sicurezza esistenti nel database. Ad esempio, puoi passare il nome utente di Tableau Server per l'utente corrente in modo che la vista mostri solo i dati specifici di quell'utente quando viene caricata. Puoi utilizzare le espressioni query band anche per migliorare le prestazioni. Quando ti connetti a Teradata, puoi definire una mappa tra il nome degli attributi passati nell'espressione query band e i valori corrispondenti di Tableau.

Nota: questa funzionalità non è attualmente supportata per il Web authoring.

Per impostare la funzione di unione di query:

  1. Nella pagina dell'origine dati, seleziona Dati > Funzione di unione di query ed SQL iniziale.

  2. Nella finestra di dialogo successiva, specifica le coppie nome/valore nella casella di testo in alto con etichetta Funzione di unione di query. Puoi utilizzare il menu a discesa Inserisci per aggiungere valori di Tableau. I valori di Tableau sono descritti nella tabella sottostante.
    ValoreDescrizioneEsempio
    <TableauMode>La modalità di operazione di Tableau quando si generano query. Questo valore sarà "Connetti" quando si recuperano metadati o "Analisi" durante il recupero dei dati effettivi.Connetti o Analisi
    <LoginUser>Il nome utente della persona che ha effettuato l'accesso al database.rbianchi
    <ServerUser>

    Utente connesso del server. Non include il nome di dominio.

    Nota:ProxyUser restituisce lo stesso valore di ServerUser. Tuttavia, ProxyUser imposta l'impersonificazione e archivia l'utente di Tableau Server nel parametro di query band. Se utilizzi la funzione di query banding per motivi di sicurezza, allora devi utilizzare ProxyUser. Questo garantirà che i risultati delle query non vengano condivisi tra i vari utenti. ServerUser deve essere utilizzato solo a fini di audit.

    rbianchi
    <ServerUserFull>

    L'utente connesso del server, incluso il nome di dominio (se il server utilizza Active Directory).

    Nota: ProxyUserFull restituisce lo stesso valore di ServerUserFull. Tuttavia, ProxyUserFull imposta l'impersonificazione e archivia l'utente di Tableau Server nel parametro di query band. Se utilizzi la funzione di query banding per motivi di sicurezza, allora devi utilizzare ProxyUserFull. Questo garantirà che i risultati delle query non vengano condivisi tra i vari utenti. ServerUserFull deve essere utilizzato solo a fini di audit.

    domain.lan\rbianchi
    <ProxyUser>

    Utilizzato durante l'impostazione dell'impersonificazione sul server. Fornisce il nome utente dell'utente corrente del server.

    rbianchi
    <ProxyUserFull>

    Utilizzato durante l'impostazione dell'impersonificazione sul server. Fornisce il nome utente e il nome di dominio dell'utente corrente del server.

    domain.lan\rbianchi
    <TableauApp>Il nome dell'applicazione Tableau.Tableau Desktop Professional o Tableau Server
    <TableauVersion>La versione dell'applicazione Tableau6100.11.0428.0300
    <WorkbookName>Il nome della cartella di lavoro. Tieni presente che questo funziona solo per le origini dati incorporate nella cartella di lavoro.Analisi finanziaria

Di seguito è illustrato un esempio di istruzione di espressione query band. Con questo esempio si passa il nome utente per l'utente del server corrente.

ApplicationName=<TableauApp>Version=<TableauVersion>ProxyUser=<ProxyUser>TableauMode=<TableauMode>

Tableau verifica la presenza di errori nell'istruzione mentre la digiti. Quando è valida, appare un segno di spunta verde nella parte inferiore della casella di testo.

Utilizzare comandi di SQL iniziale

Quando ti connetti a un database Teradata, hai l'opzione di specificare un comando SQL che verrà eseguito una volta effettuata la connessione. Consulta Eseguire le istruzioni SQL iniziali per maggiori informazioni sull'aggiunta di questi comandi alla tua connessione.

Nota: se rileva che il payload del comando SQL iniziale non può essere fornito in una query, Tableau prova a dividere la query in istruzioni separate, ognuna delle quali deve terminare con un punto e virgola seguito da un carattere di ritorno a capo, senza altri caratteri nel mezzo (ad esempio uno spazio aggiuntivo). Questo requisito è importante perché, se è presente un punto e virgola all'interno di un'istruzione, ad esempio in un valore letterale stringa, potrebbe non essere sicuro dividere l'istruzione in quel punto. Se il codice SQL iniziale specificato in Tableau restituisce un errore e lo stesso SQL iniziale è considerato valido dai database Teradata, potrebbe essere che Tableau abbia diviso la query in modo non corretto. In questo caso, prova a riformattare manualmente il codice SQL in Tableau.

 

Vedi anche

 

Grazie per il tuo feedback.