Per migliorare i tempi di caricamento delle cartelle di lavoro, Tableau Server memorizza nella cache i risultati delle query incluse al loro interno. Per la maggior parte delle cartelle di lavoro, i risultati delle query vengono calcolati e memorizzati nella cache quando vengono visualizzati per la prima volta da un utente in Tableau Server. Per le cartelle di lavoro che si connettono alle estrazioni dati, tuttavia, Tableau Server può ricalcolare i risultati delle query durante l'esecuzione delle attività di aggiornamento delle estrazioni corrispondenti. Questa opzione riduce il tempo di caricamento necessario per la prima visualizzazione delle cartelle di lavoro, per cui è attivata per impostazione predefinita per le cartelle di lavoro visualizzate di recente.

Determinare l'impatto sulle prestazioni

Sebbene questa opzione riduca il tempo di caricamento iniziale per le cartelle di lavoro, il ricalcolo dei risultati delle query aumenta anche il carico su Tableau Server. Se l'installazione di Tableau Server è già vincolata alle prestazioni, è possibile disattivare questa opzione o ridurre la soglia per la memorizzazione nella cache delle cartelle di lavoro.

Di seguito sono riportati alcuni possibili motivi validi per disattivare questa opzione o ridurre la soglia:

  • La vista amministrativa Attività in background per non estrazioni mostra numerosi processi con esecuzione lunga nella categoria Avvio della memoria cache per le query esterne alla modifica dei dati.

  • La vista amministrativa Ritardo dell'attività in background mostra i ritardi lunghi.

  • L'utilizzo della CPU e della memoria per i processi di selezione background è significativamente elevato.

Tuttavia è possibile notare che questa è l'unica opzione che influisce sulle prestazioni delle attività in background. Per ulteriori informazioni sulle prestazioni, vedi Prestazioni.

Disattivare la memorizzazione nella cache delle cartelle di lavoro per il server

Per ridurre il carico su Tableau Server puoi disattivare la memorizzazione nella cache delle cartelle di lavoro dopo un aggiornamento pianificato a livello di server. Se disattivi questa opzione, i risultati delle query per le cartelle di lavoro verranno memorizzati nella cache di Tableau Server alla prima visualizzazione delle cartelle di lavoro.

Utilizza il seguente set di opzioni di configurazione tsm per disattivare la memorizzazione delle cartelle di lavoro nella cache dopo un aggiornamento pianificato:

backgrounder.externalquerycachewarmup.enabled

Per maggiori informazioni su come utilizzare e applicare il set di opzioni tsm, consulta Opzioni di tsm configuration set.

Disattivare la memorizzazione nella cache delle cartelle di lavoro per un sito

È possibile disattivare la memorizzazione delle cartelle di lavoro nella cache dopo un aggiornamento pianificato anche per un singolo sito. Ad esempio, potresti eseguire questa operazione in presenza di un sito specifico contenente molte cartelle di lavoro lente che comportano un aumento del carico sul server.

  1. Seleziona il sito per il quale desideri disattivare la memorizzazione delle cartelle di lavoro nella cache dall'elenco a discesa dei siti.

  2. Fai clic su Impostazioni.

  3. Nella finestra di dialogo Prestazioni cartella di lavoro dopo un aggiornamento pianificato, deseleziona la casella di controllo.

Nota: sebbene questa opzione sia disponibile nelle impostazioni di un singolo sito, è necessario disporre delle autorizzazioni di amministratore del server per visualizzarla.

Configurare la soglia di memorizzazione nella cache delle cartelle di lavoro

Tableau Server ricalcola i risultati delle query solo per cartelle di lavoro per cui vi sono attività di aggiornamento pianificate e che sono state visualizzate di recente.

Puoi aumentare o diminuire il numero di cartelle di lavoro memorizzate nella cache dopo un aggiornamento pianificato con la seguente opzione del set di configurazione tsm:

backgrounder.externalquerycachewarmup.view_threshold

Per impostazione predefinita, la soglia è impostata su 2,0. La soglia è pari al numero di viste che una cartella di lavoro ha ricevuto negli ultimi sette giorni diviso per il numero di aggiornamenti previsti nei sette giorni successivi. Se la cartella di lavoro non è stata visualizzata negli ultimi sette giorni è improbabile che venga visualizzata nei prossimi, pertanto Tableau Server non consuma le risorse di ricalcolo per quella cartella di lavoro.

Grazie per il tuo feedback.