Puoi migliorare l'affidabilità di Tableau Server eseguendo i gateway su più nodi e configurando un bilanciamento del carico per distribuire le richieste tra i gateway. A differenza del processo del repository, che può essere attivo o passivo, tutti i processi gateway sono attivi. Se un gateway in un cluster non risulta più disponibile, il bilanciamento del carico non gli invierà più richieste. L'algoritmo di bilanciamento del carico scelto determina la modalità di instradamento delle richieste dei client da parte dei gateway.

Note: se utilizzi l'autenticazione Kerberos, dovrai configurare Tableau Server per il bilanciamento del carico prima di configurarlo per Kerberos. Per maggiori informazioni, consulta Configurare Kerberos.

L'autenticazione SSPI di Windows non è supportata con un servizio di bilanciamento del carico.

Durante la configurazione del bilanciamento del carico per l'utilizzo con Tableau Server, tieni presente quanto segue:

  • Bilanciatori del carico testati: i cluster di Tableau Server con più gateway sono stati testati con il bilanciamento del carico Apache e F5.

    Se utilizzi un bilanciamento del carico Apache e stai creando viste amministrative personalizzate, devi connetterti direttamente al repository di Tableau Server. Non puoi connetterti tramite il bilanciamento del carico.

  • URL di Tableau Server: quando un bilanciamento del carico si trova davanti a un cluster di Tableau Server, l'URL a cui è stato eseguito l'accesso da parte degli utenti di Tableau Server appartiene al bilanciamento del carico e non al nodo iniziale di Tableau Server.

  • Singolo endpoint di bilanciamento del carico: devi configurare i servizi di bilanciamento del carico per un singolo endpoint URL. Non puoi configurare diversi host endpoint per il reindirizzamento alla stessa distribuzione di Tableau Server. Il singolo URL esterno è definito in gateway.public.host durante la configurazione di Tableau Server, come descritto nella procedura seguente.

  • Impostazioni dell'host attendibili: il computer che esegue il bilanciamento del carico deve essere identificato da Tableau Server come host attendibile. Per maggiori informazioni su come configurare Tableau Server, consulta la procedura seguente.

  • Configurazioni del server proxy: le impostazioni utilizzate per identificare un bilanciamento del carico per Tableau Server sono le stesse utilizzate per identificare un server proxy. Se il cluster di Tableau Server richiede sia un server proxy che un bilanciamento del carico, entrambi devono utilizzare un unico URL esterno definito in gateway.public.host e tutti i server proxy e i bilanciamenti del carico devono essere specificati in gateway.trusted e gateway.trusted_hosts. Per maggiori informazioni, consulta Configurare i proxy per Tableau Server.

Configurare Tableau Server per il funzionamento con un bilanciamento del carico

Utilizza le seguenti coppie chiave-valore per configurare Tableau Server per un bilanciamento del carico. È possibile impostare i valori singolarmente con il comando del set di tsm configuration.

In alternativa, puoi utilizzare l'esempio del modello di file di configurazione riportato alla fine di questo argomento per creare un file json configKey. Dopo aver compilato le opzioni con i valori appropriati, passa il file JSON e applica le impostazioni con i seguenti comandi tsm.

Caricare le coppie chiave-valore della configurazione di bilanciamento del carico

Le coppie chiave-valore descritte in questa sezione possono essere impostate con il comando di set di tsm configuration. Dopo aver impostato tutti i valori, esegui questo comando:

tsm pending-changes apply

gateway.public.host

Valore: name

Il valore name è l'URL che verrà utilizzato per raggiungere Tableau Server tramite il bilanciamento del carico.

Ad esempio, se Tableau Server viene raggiunto immettendo tableau.example.com nella barra degli indirizzi del browser, immetti il seguente comando:

tsm configuration set -k gateway.public.host -v "tableau.example.com"

gateway.public.port

Valore: port_number

Per impostazione predefinita, Tableau presume che il bilanciamento del carico sia in ascolto sulla porta 80 per le comunicazioni esterne. Utilizza questa chiave per specificare una porta diversa.

Ad esempio, se il bilanciamento del carico è configurato per SSL ed è in ascolto sulla porta 443, immetti il comando seguente:

tsm configuration set -k gateway.public.port -v "443"

gateway.trusted

Valore: server

Specifica l'indirizzo IPv4 o il nome host del servizio di bilanciamento del carico. Se utilizzi un servizio di bilanciamento del carico interno, devi utilizzare gli indirizzi IP, non i nomi host.

Il valore per server può corrispondere a un elenco separato da virgole, ad esempio:

tsm configuration set -k gateway.trusted -v "10.32.139.45, 10.32.139.46, 10.32.139.47"

oppure

tsm configuration set -k gateway.trusted -v "proxy1, proxy2, proxy3"

gateway.trusted_hosts

Valore:

Specifica nomi alternativi per il bilanciamento del carico, come il nome di dominio pienamente qualificato, eventuali nomi di dominio non pienamente qualificati e alias. Si tratta di nomi che un utente potrebbe digitare in un browser. Separa ogni nome con una virgola:

tsm configuration set -k gateway.trusted_hosts -v "name1, name2, name3"

Ad esempio:

tsm configuration set -k gateway.trusted_hosts -v "lb.example.com, lb, ftp.example.com, www.example.com"

Nella maggior parte dei casi, se non sono presenti nomi alternativi per il servizio di bilanciamento del carico, puoi immettere per questa chiave lo stesso valore immesso per la chiave gateway.public.host.

Esempio del modello di configurazione

Puoi configurare tutte le impostazioni in un'unica operazione effettuando la personalizzazione del seguente esempio del modello di configurazione e creando infine un file json configKey.

Per personalizzare i valori dell'organizzazione, consulta le descrizioni delle coppie chiave-valore sopra riportate.

{
 "configKeys": {
	"gateway.public.host": "tableau.example.com",
	"gateway.public.port": "443",
	"gateway.trusted": "proxy1, proxy2, proxy3",
	"gateway.trusted_hosts": "lb.example.com, lb, ftp.example.com, www.example.com"
	}
}

Al termine, salva il file json.

Passa il file json con tsm per impostare la configurazione, quindi applica le impostazioni eseguendo i comandi seguenti:

tsm settings import -f /path/to/file.json

tsm pending-changes apply

Per maggiori informazioni sull'utilizzo di schemi configKey, consulta Esempio di file di configurazione.

Grazie per il tuo feedback.