Connettersi alle origini dati

Uno dei principali motivi per cui i sostenitori di Tableau consigliano Tableau Server è la collaborazione che consente. Man mano che la tua organizzazione passerà a utilizzare Tableau Server, tu e i tuoi utenti affronterete un importante scarto concettuale in termini di concezione della condivisione delle cartelle di lavoro… e dei dati che le cartelle vi aiuteranno ad analizzare.

Pensare ai dati in termini di Tableau Server

Se utilizzi solo Tableau Desktop, sei tu a gestire le tue connessioni ai dati. Ad esempio, potresti aprire Tableau, connetterti a SQL Server e quindi selezionare il database, la tabella e le colonne con cui lavorare. In alternativa, puoi connetterti a un foglio di calcolo di Excel e selezionare il foglio da analizzare. In genere, non si pensa a come condividere i dati con altri utenti. In effetti, un errore comune da principiante è quello di creare una cartella di lavoro basata su un file di Excel locale, salvarla come file .twb e quindi inviare la cartella di lavoro via e-mail agli altri per visionarla. Solo che, naturalmente, loro non riusciranno a vedere nulla, perché la cartella di lavoro che hai inviato tramite e-mail non consente di accedere al file di Excel locale.

Ora che hai installato Tableau Server, tu e i tuoi utenti dovrete imparare un modo diverso di pensare alle cartelle di lavoro e ai dati. Ovviamente, gli utenti condivideranno le proprie cartelle di lavoro pubblicandole su Tableau Server. È tuttavia necessario che riflettiate su come condividere i dati utilizzati da tali cartelle di lavoro.

In virtù del fatto che i tuoi utenti possono accedere a Tableau Server, puoi condividere i dati in diversi modi:

  • Creando e pubblicando cartelle di lavoro contenenti le estrazioni create in Tableau Desktop. Gli altri utenti possono utilizzare queste cartelle di lavoro e i dati statici presenti nelle estrazioni.

  • Pubblicando un'origine dati che definisce una connessione a un database e che include le informazioni che indicano quali dati utilizzare del database. Gli utenti potranno quindi creare cartelle di lavoro che indirizzano a questa origine dei loro dati.

Pensare all'ottimizzazione dell'accesso ai dati e alla sicurezza

Oltre a riflettere sulle modalità con cui è possibile condividere l'accesso ai dati, tu e i tuoi utenti dovrete imparare a utilizzare i dati nel modo più efficiente. In un primo momento, l'ottimizzazione dell'accesso ai dati con Tableau Server può sembrare complessa. Tableau supporta numerosi connettori dati. Ciascun connettore è ottimizzato per i dati a cui si collega e ogni connettore presenta caratteristiche diverse. Molti possiedono requisiti di autenticazione differenti. Alcuni non consentono le estrazioni. Altri supportano il filtro e le operazioni di query avanzate, mentre altri sono più limitati.

Man mano che acquisirai familiarità con Tableau Server e che imparerai a ottimizzare l'accesso ai dati per gli scenari, i tuoi utenti otterranno i seguenti vantaggi:

  • Prestazioni. L'obiettivo è "flusso". Quando gli utenti si trovano nel flusso dell'analisi dei dati, un diverso approccio ai dati li aiuterà a ottenere una comprensione più approfondita. Il tuo obiettivo è configurare l'accesso ai dati in modo che non interrompa quasi per niente l'esperienza di flusso degli utenti.

  • Accesso ai dati. Per molte organizzazioni, l'implementazione dell'accesso appropriato ai dati è fondamentale per l'azienda. In qualità di amministratore di Tableau Server, puoi assicurarti che l'accesso degli utenti ai dati sia conforme ai requisiti di autenticazione e privacy dell'organizzazione.

  • Un'unica origine per i dati. Puoi utilizzare Tableau Server per migliorare la coerenza dei dati all'interno della tua organizzazione. È possibile gestire le connessioni all'origine dati e creare pianificazioni di aggiornamento delle estrazioni per soddisfare le esigenze degli utenti e stabilire un utilizzo stabile e coerente dei dati.

Prima di iniziare

Abbiamo scritto questo capitolo per i sostenitori di Tableau Desktop che sono stati incaricati della gestione di Tableau Server. Pertanto, presumiamo che tu comprenda la differenza tra una connessione live ai dati (ad esempio un'istanza di SQL Server o una soluzione cloud come Amazon Redshift) e un'estrazione. Dovresti conoscere i termini e i concetti seguenti:

  • Origine dati. Una connessione a un database o a un'altra posizione in cui i dati vengono archiviati, con informazioni che indicano quali dati utilizzare di quel database. Gli utenti possono creare cartelle di lavoro che indirizzano a un'origine dati. Un'origine dati condivisa su Tableau Server può contenere un'estrazione o informazioni sulla configurazione che descrivono come accedere a una connessione live.

  • Estrazione. Questa è una snapshot dei dati. È possibile che venga creata un'estrazione (file .tde o .hyper) da un'origine statica di dati, ad esempio un foglio di calcolo di Excel. In alternativa, l'estrazione può contenere i dati provenienti da un database relazionale o basati sul cloud. Le estrazioni che sono condivise su Tableau Server possono essere configurate per essere aggiornate dai dati sottostanti, in base a una pianificazione da te definita.

  • Connessione live. Si riferisce a un'origine dati che contiene la connessione diretta ai dati sottostanti, che fornisce dati in tempo reale o quasi. Con una connessione live, Tableau esegue le query direttamente sul database o su altre origini e restituisce i risultati affinché siano utilizzati in una cartella di lavoro. Gli utenti possono creare connessioni live e quindi condividerle su Tableau Server, affinché gli altri utenti possano utilizzare gli stessi dati con le medesime impostazioni di connessione e filtro. In qualità di amministratore di Tableau Server, puoi gestire le credenziali e le autorizzazioni associate all'origine dati in modo da controllare a quali dati gli utenti possono accedere.

  • Esegui come utente. Si tratta dell'account Windows utilizzato da Tableau Server per accedere ai dati dell'organizzazione. Questo account utente viene illustrato nei capitoli di pianificazione e installazione. L'account servizio Esegui come può operare come account Windows utilizzato da Tableau Server per ottenere i dati. È una funzione importante, qualora i tuoi utenti debbano accedere ai dati provenienti da file condivisi (ad esempio fogli di calcolo condivisi di Excel), Microsoft SQL Server, database Oracle o da altre origini dati che utilizzano l'autenticazione di Windows.

Se non conosci già questi vari termini di accesso ai dati, prenditi il tempo necessario a leggere la sezione Pubblicare origini dati e cartelle di lavoro(Il collegamento viene aperto in una nuova finestra) nella Guida di Tableau. Per rinfrescare le tue nozioni su come Tableau Server utilizza l'account servizio Esegui come per accedere ai dati, consulta la sezione precedente della guida Pianificazione della distribuzione.

Operazioni da eseguire

In questo capitolo di Tableau Server: guida generale all'installazione vengono illustrati i tre passaggi fondamentali da eseguire per iniziare a svolgere il tuo nuovo ruolo di amministratore dati in Tableau Server:

  1. Fornisci l'accesso alle origini dati.

  2. Approfondisci le tue conoscenze dei compromessi tra l'uso di una connessione live e un'estrazione.

  3. Metti alla prova le differenze di prestazioni che potrebbero verificarsi tra una connessione live e un'estrazione.

Fornire l'accesso alle origini dati

L'accesso alle origini dati inizia con la comprensione del modo in cui le varie origini dati gestiscono l'autenticazione, ovvero l'inserimento dei dati di accesso. Nella maggior parte dei casi, i database, i dati nel cloud e i cubi richiedono agli utenti di eseguire l'autenticazione prima di poter accedere ai dati. I dati per l'autenticazione sono univoci per ogni connettore e l'autenticazione viene gestita da ciascun connettore.

In qualità di amministratore, potresti dover coordinare l'accesso ai dati insieme agli amministratori dei database o con il team di dati della tua organizzazione. Se tu sei il team di dati, è necessario che tu comprenda i dati utilizzati dalla tua organizzazione e i requisiti di autenticazione che applica. Ad esempio, quando un utente di Tableau si connette all'autenticazione MySQL, è necessaria l'autenticazione di Windows per l'accesso. Gli utenti di Tableau Desktop per Windows non riceveranno questa richiesta. Tuttavia, se un utente dispone di un Mac, il connettore Tableau Desktop per MySQL richiederà le credenziali agli utenti Mac, quando questi tenteranno di connettersi.

Quando possibile, si consiglia l'autenticazione per utente per l'accesso ai dati. In alcuni casi, tuttavia, l'account servizio Esegui come può essere utilizzato per accedere a database o condivisioni di file. Un esempio è SQL Server. Se l'utente pubblica una cartella di lavoro che utilizza una connessione live a SQL Server (non una connessione di estrazione), Tableau Server utilizzerà automaticamente l'account servizio Esegui come quando altri utenti effettueranno l'accesso alla cartella di lavoro. In altre parole, quando un altro utente apre la cartella di lavoro, il relativo accesso ai dati verrà definito in base al livello di accesso che tu, in qualità di amministratore, hai fornito all'account servizio Esegui come.

Come illustrato nel capitolo Pianificazione della distribuzione, ti consigliamo di configurare Esegui come utente per l'accesso con il principio dei "privilegi minimi". Nella maggior parte dei casi, questo significa l'accesso in sola lettura alle origini dati a cui l'account effettuerà l'accesso.

Consentire agli utenti di incorporare le credenziali (o meno)

In qualità di amministratore, puoi decidere di consentire agli utenti di incorporare le password (crittografate) nelle cartelle di lavoro e nelle origini dati pubblicate sul server. In tal caso, quando altri utilizzano quelle cartelle di lavoro o le origini dati, potranno visualizzare i dati senza dover fornire le credenziali.

Per abilitare o disabilitare le credenziali incorporate, accedi a Tableau Server.

Nel menu del sito, fai clic su Gestisci tutti i siti, quindi su Impostazioni e infine sulla scheda Generale.

Seleziona o deseleziona l'opzione Consenti ai Publisher di incorporare le credenziali in una cartella di lavoro o in un'origine dati.

Si tratta di un'impostazione a livello di server, dunque che si applica a tutte le cartelle di lavoro di tutti i siti.

È necessario precisare che le credenziali incorporate potrebbero fornire inavvertitamente l'accesso a utenti che non dovrebbero visualizzare i dati. Pertanto, le organizzazioni che richiedono un'autenticazione a livello utente ai database dovrebbero disabilitare le credenziali incorporate. Agli utenti verrà quindi richiesto di specificare le credenziali quando apriranno una cartella di lavoro, una connessione dati, una vista o una dashboard che recupera i dati da un'origine che richiede l'autenticazione.

D'altra parte, alcune organizzazioni utilizzano Tableau Server come singolo punto di ingresso gestito per gli analisti dei dati. In questo scenario, l'incorporamento delle credenziali può aver senso dal punto di vista commerciale: tutti gli utenti di Tableau che necessitano di accedere al database possono utilizzare il singolo insieme di credenziali che è incorporato nelle cartelle di lavoro o nelle origini dati.

Impostare le autorizzazioni per l'origine dati

La pubblicazione di origini dati su Tableau Server offre ai membri del tuo team un accesso personalizzato ai dati. Consente la condivisione dei dati tra gli utenti, inclusi quelli che non utilizzano Tableau Desktop, ma che dispongono dell'autorizzazione per modificare le cartelle di lavoro nell'ambiente di modifica Web. Gli utenti che lavorano con Tableau Desktop possono pubblicare le origini dati contenenti estrazioni o connessioni live.

In qualità di amministratore, sei tu a stabilire gli utenti autorizzati a pubblicare le origini dati. Questi utenti devono disporre di un ruolo del sito che sia almeno di Publisher. Inoltre, gli utenti non amministratori devono disporre delle autorizzazioni di Visualizza e Salva per il progetto in cui desiderano eseguire la pubblicazione. Per una revisione delle autorizzazioni utente, consulta il capitolo Strutturare progetti di contenuto, gruppi, autorizzazioni.

Oltre a determinare chi può pubblicare le origini dati, puoi impostare le autorizzazioni per determinare chi può connettersi alle origini dati e chi può modificarle. È possibile configurare l'accesso impostando i ruoli di autorizzazione seguenti per il progetto o per le singole origini dati:

  • Connettore. Questo ruolo delle autorizzazioni imposta le autorizzazioni che consentono all'utente o al gruppo di connettersi all'origine dati da una cartella di lavoro sul server (Web authoring) o in Tableau Desktop.

  • Editor. Questo ruolo delle autorizzazioni consente di impostare autorizzazioni che consentono all'utente o al gruppo di connettersi all'origine dati sul server e di pubblicare, modificare, scaricare, eliminare, impostare autorizzazioni e pianificare aggiornamenti per l'origine dati.

È possibile impostare le autorizzazioni per singole origini dati in un progetto solo se tale progetto viene sbloccato. Come hai letto nel capitolo Strutturare progetti di contenuto, gruppi, autorizzazioni, ti consigliamo di impostare le autorizzazioni a livello di progetto e di bloccare i progetti dopo aver configurato le autorizzazioni.

Per impostare le autorizzazioni per le origini dati di un progetto, esegui la procedura seguente:

  1. Accedi a Tableau Server.

  2. Fai clic sul menu del sito nella parte superiore della pagina, quindi seleziona il sito con cui lavorare.

  3. Fai clic sulla scheda Contenuto, quindi su Progetti e infine seleziona il progetto di cui desideri impostare le autorizzazioni.

  4. In Azioni, fai clic su Autorizzazioni.

  5. Seleziona o aggiungi l'utente o il gruppo a cui desideri assegnare le autorizzazioni dell'origine dati.

    In Origini dati, seleziona il ruolo delle autorizzazioni che desideri impostare.

  6. Fai clic su Salva.

Condividere file CSV, Excel o Access tramite una connessione live

Alcuni utenti potrebbero analizzare i dati presenti in file CSV (valori separati da virgole), Microsoft Excel o Microsoft Access che sono presenti in una cartella come file autonomi. Spesso questi file vengono trattati come un database, ad esempio diversi utenti potrebbero utilizzare Tableau per analizzare i dati di un file Excel presente in un percorso di rete condiviso e qualcuno aggiorna anche il file frequentemente, possibilmente gli stessi utenti.

Per essere chiari, l'accesso a un file autonomo in un percorso di rete condiviso non è come utilizzare un database multiutente dedicato come SQL Server, MySQL o Oracle. I file CSV, Excel e Access non offrono il tipo di prestazioni, di sicurezza a livello di utente o di funzionalità di query avanzate tipicamente presente nei database relazionali.

Nella procedura seguente viene illustrato come condividere file di Excel utilizzando una cartella condivisa in un computer Windows in esecuzione in un ambiente Active Directory.

In questo scenario, l'account servizio Esegui come che hai creato e configurato per Tableau Server viene utilizzato come contesto di sicurezza per accedere al file Excel in un percorso di rete.

Impostare il percorso di rete condiviso

Passa alla pagina File sharing over a network in Windows 10(Il collegamento viene aperto in una nuova finestra) nel sito di Microsoft Windows e segui la procedura in "How do I share files or folders over the network now?". Questa procedura descrive come condividere con "persone specifiche" una cartella, che sarà accessibile all'interno dell'organizzazione utilizzando un percorso UNC (Universal Naming Convention). Le "persone specifiche" a cui verrà fornito l'accesso è l' account servizio Esegui come.

Il nome UNC è costituito da un nome server seguito da un nome di cartella, molto simile a un indirizzo Web, che consente di accedere alla cartella condivisa. Di seguito è riportato un esempio in cui DATATEAM è il nome del computer e shared è il nome del percorso condiviso su quel computer:

\\DATATEAM\shared

La posizione definita in shared può trovarsi in fondo di molti livelli nella gerarchia delle cartelle, anche se non questo non è riflesso direttamente nel nome UNC.

Quando esegui la procedura guidata di condivisione file di Windows, immetti l'account utente o gli account di chi desidera condividere il contenuto. Per questa procedura, immetti l'account servizio Esegui come e quindi imposta Livello di autorizzazione su Lettura. Questo significa che qualsiasi processo eseguito in modalità Esegui come utente può leggere la posizione condivisa. Nel nostro caso, naturalmente, questo processo è Tableau Server.

L'ultima pagina della procedura guidata di condivisione file riporta il percorso UNC. Annota questo percorso e invialo agli utenti in modo che sappiano dove connettersi ai file di Excel condivisi.

Aggiungere il file di Excel al percorso condiviso

Dopo aver configurato il percorso condiviso, copia il file di Excel (o i file) da condividere in tale percorso.

Creare una cartella di lavoro che si connette al file Excel condiviso

In questa procedura viene descritto come accedere a un file di Excel nel percorso di rete condiviso e quindi come pubblicare tali dati in una cartella di lavoro da associare a Tableau Server. Si tratta di una procedura specifica per gli utenti, pertanto è importante che assicurarsi che sappiano come seguire questi passaggi.

Dopo che gli utenti pubblicano utilizzando questo metodo, gli altri utenti che accedono alla cartella di lavoro pubblicata visualizzeranno i dati provenienti direttamente dal file di Excel condiviso. Gli utenti possono inoltre aggiornare i dati dal file di Excel durante l'utilizzo della cartella di lavoro Tableau.

  1. Apri Tableau Desktop. Nella pagina iniziale, fai clic su Excel in Connetti.

  2. Nella finestra di dialogo Apri, immetti il percorso UNC nel campo file nella parte superiore, utilizzando il formato \\computer-name\share-location-name.

  3. Seleziona la cartella di lavoro Excel a cui desideri connetterti, quindi fai clic su Apri.

  4. Crea una cartella di lavoro di benvenuto come di consueto, ma non estrarre i dati da Excel.

  5. Per pubblicare, fai clic su Server > Pubblica. Quando ti viene richiesto, immetti l'indirizzo di Tableau Server e le credenziali per un utente di Tableau che dispone delle autorizzazioni per la pubblicazione.

  6. Nella pagina Pubblica cartella di lavoro su Tableau Server, deseleziona la casella di controllo Includi file esterni. Fai clic su OK.

  7. Se necessario, imposta le autorizzazioni e quindi fai clic su Pubblica.

Mantenere i dati aggiornati

In molti casi, i dati visualizzati in una cartella di lavoro o vista cambiano dopo che l'utente ha pubblicato la cartella di lavoro. Se, ad esempio, un utente dispone di una cartella di lavoro che visualizza le informazioni sulle vendite mensili, i dati per la cartella di lavoro devono essere aggiornati almeno ogni mese.

Se l'origine dati per la cartella di lavoro è stata configurata per utilizzare una connessione live ai dati, la cartella di lavoro potrà leggere i dati aggiornati ogni volta che verrà aperta. Si tratta di un'operazione che è possibile notare nella procedura precedente. Se tuttavia l'origine dati per la cartella di lavoro si basa su una connessione dell'estrazione, l'estrazione dovrà essere aggiornata con i dati più recenti.

Quando un utente pubblica una cartella di lavoro con un'estrazione, l'estrazione viene archiviata sul server. I dati vengono quindi inclusi nella cartella di lavoro quando un utente la scarica o la visualizza sul server.

È possibile aggiornare un'estrazione in due modi. Un aggiornamento completo sostituisce l'estrazione corrente con i nuovi dati. Un aggiornamento incrementale aggiunge nuovi dati all'estrazione esistente. Per supportare gli aggiornamenti incrementali, i dati devono includere data e ora o un ID sequenziale che può essere utilizzato per indicare dove avviare l'aggiornamento incrementale.

Gli utenti possono aggiornare immediatamente un'estrazione in Tableau Desktop selezionando un'origine dati nel menu Dati e facendo clic su Estrazione > Aggiorna.

In qualità di amministratore, puoi inoltre aggiornare immediatamente le estrazioni:

  1. Accedi a Tableau Server.

  2. Nella parte superiore della pagina, fai clic su Attività.

  3. In Aggiornamenti estrazioni, seleziona la cartella di lavoro o l'origine dati da aggiornare.

  4. Nel menu Azioni, fai clic su Esegui ora.

Impostare le pianificazioni di aggiornamento che gli utenti possono scegliere

Quando un utente pubblica una cartella di lavoro che include un'estrazione, l'utente può impostare una pianificazione di aggiornamento. Questa impostazione è disponibile nella finestra di dialogo Pubblica cartella di lavoro di Tableau Desktop.

In qualità di amministratore, controlla la pianificazione dell'aggiornamento presentata agli utenti quando questi pubblicano (l'area evidenziata nella schermata). Per modificare le pianificazioni di aggiornamento che gli utenti possono selezionare, esegui la procedura seguente:

  1. Accedi a Tableau Server.

  2. Nella parte superiore della pagina, fai clic su Pianificazioni.

    • Disabilita, elimina o modifica eventuali pianificazioni esistenti che non desideri vengano selezionate semplicemente facendo clic sulla pianificazione e quindi selezionando l'azione appropriata nel menu Azioni.

    • Crea una nuova programmazione facendo Nuova pianificazione, quindi impostando una programmazione nella finestra di dialogo Nuova pianificazione.

Determinare la frequenza degli aggiornamenti pianificati

L'aggiornamento di un'estrazione può essere lenta, soprattutto se stai tentando di eseguire più aggiornamenti di estrazione in contemporanea. Di conseguenza, è consigliabile eseguire l'estrazione degli aggiornamenti durante le ore non lavorative e pianificarli il più distanti possibili tra loro, in base alle esigenze dell'azienda. Un approccio comune per le estrazioni di grandi dimensioni consiste nell'eseguire gli aggiornamenti incrementali ogni notte durante le ore non lavorative e quindi effettuare un aggiornamento completo durate il fine settimana.

Configurare la memorizzazione nella cache delle connessioni dati

Quando pianifichi la strategia dell'origine dati, è consigliabile conoscere in che modo Tableau Server memorizza nella cache i dati delle cartelle di lavoro ospitati sul server. La comprensione della memorizzazione della cache della connessione dati è particolarmente importante per le organizzazioni che si basano sull'analisi dati in tempo reale o quasi.

Prendiamo ad esempio una cartella di lavoro con una connessione live a un database. Mentre gli utenti interagiscono con questa cartella di lavoro in un browser Web, Tableau Server archivia in una cache i dati restituiti dalle query. In questo modo, se l'interazione dell'utente nella cartella di lavoro restituisce una query che è già stata inviata, Tableau prova a leggere i dati dalla cache. Il recupero dei dati dalla cache è in genere più rapido rispetto all'esecuzione di una nuova query, che consente all'utente di rimanere nel flusso dell'analisi dei dati.

Per impostazione predefinita, Tableau Server memorizza nella cache e riutilizza i dati il più a lungo possibile. Per configurare il comportamento della memorizzazione nella cache per tutte le connessioni dati:

  1. Per impostare la cache, esegui il comando seguente:

    tsm data-access caching set -r <value>

    Dove <value> rappresenta una di queste opzioni:

    • low o stringa vuota (""). Questo è il valore predefinito. Tableau Server memorizza nella cache e riutilizza i dati il più a lungo possibile.

    • <n>. Specifica il numero massimo di minuti di memorizzazione nella cache dei dati. Ad esempio, tsm data-access caching set -r 2 , imposta il numero massimo di minuti su 2.

    • always o 0 (zero). Entrambi questi valori configurano la cache per l'aggiornamento ogni volta che viene ricaricata una pagina.

  2. Applica le modifiche. Esegui questo comando:

    tsm pending-changes apply

In tutti i casi, indipendentemente dalla configurazione della memorizzazione nella cache, gli utenti di Tableau Desktop possono fare clic su Aggiorna dati sulla barra degli strumenti per forzare il server a inviare una nuova query e aa recuperare i dati più recenti. Inoltre, gli utenti che accedono ai dati tramite un browser Web possono aggiungere il parametro :refresh al proprio URL.

Comprensione dei compromessi tra l'utilizzo di una connessione live e l'estrazione

Lo scopo di questo capitolo è guidare l'utente attraverso una strategia di gestione della connessione e dell'origine dati. Una simile strategia cerca di rispondere a una domanda piuttosto semplice: in uno scenario specifico, è consigliabile che gli utenti accedano ai dati in tempo reale o utilizzino le estrazioni?

Innanzitutto, alcune origini dati non consentono le estrazioni, ma solo connessioni live. Ovviamente, in tal caso, non è necessario prendere una decisione: utilizza la connessione live.

Tralasciando questa scelta facile, c'è una risposta lunga a questa semplice domanda. Mentre sperimenti approcci diversi e ottieni maggiori informazioni sulle numerose variabili che esercitano un impatto sulle prestazioni dei dati, sull'accesso, sull'aggiornamento e sui pro e i contro di database specifici, troverai una risposta adeguata alle esigenze degli utenti dell'organizzazione.

Tuttavia, ci rendiamo perfettamente conto che è necessario che i tuoi utenti siano connessi ai dati oggi stesso. In questa sezione vengono forniti alcuni principi guida che possono essere utilizzati per prendere decisioni ragionevoli relative all'accesso ai dati durante la distribuzione del tuo nuovo Tableau Server.

Principio guida: se le prestazioni sono più importanti del livello di aggiornamento dei dati, utilizzare un'estrazione

Le estrazioni sono ottime per consentire il flusso agli analisti dei dati. Quando un'estrazione viene incorporata in una cartella di lavoro, tutti i dati sono già disponibili per Tableau Server, che archivia l'estrazione in un database a prestazioni elevate. In questo modo si ottengono buone prestazioni. Quando gli utenti trascinano le dimensioni e le misurazioni, applicano filtri e aggiungono elementi grafici, riescono a vedere i risultati immediatamente. Poiché gli utenti interagiscono con una snapshot dei dati e non lavorano direttamente con dati attivi, l'origine dati sottostante non viene sovraccaricata, mentre gli utenti analizzano e visualizzano i dati in Tableau.

Nota sull'uso di Tableau Server per il warehousing: se le cartelle di lavoro utilizzate dal personale dell'organizzazione stanno accedendo in modo intensivo a un database attraverso l'invio di query ripetute per dati aggiornati, potresti essere tentato a utilizzare Tableau Server per ospitare le estrazioni, nel tentativo di eseguire l'offload delle query dai database relazionali utilizzati dagli utenti. In genere, non è consigliabile utilizzare le estrazioni solo per eseguire l'offload delle query. Non si tratta di un uso economico di Tableau Server, che è progettato per l'analisi dei dati e non per il data warehousing. Se ti rendi conto che gli utenti stanno creando molte estrazioni perché le prestazioni non sono ottimali quando utilizzano le connessione live ai dati, dovresti valutare l'ottimizzazione delle prestazioni del database anziché le estrazioni di warehousing su Tableau Server.

Principio guida: se sono necessari dati in tempo reale per le decisioni aziendali, utilizzare una connessione live

Numerosi scenari di analisi dei dati richiedono dati in tempo reale. Ad esempio, le operazioni finanziarie che modellano le transazioni durante gli orari di contrattazione necessitano, in genere, di dati in tempo reale. In modo analogo, gli scenari delle votazioni richiedono spesso l'aggiornamento dei dati in tempo reale per garantire un'analisi rapida. In genere, se le analisi dei dati che vengono utilizzate dagli utenti richiedono un aggiornamento dei dati misurato in minuti o secondi, le cartelle di lavoro devono essere create utilizzando una connessione live.

Le estrazioni possono essere aggiornate frequentemente, ma come spiegato in precedenza, questi aggiornamenti possono causare un utilizzo gravoso del processore e dunque rallentare le prestazioni del server. Allo stesso tempo, l'utilizzo intenso di connessioni live, soprattutto con cartelle di lavoro complesse, può sovraccaricare i database tradizionali. Dovrai pertanto accertarti che i processi di Tableau Server siano dimensionati in modo appropriato per un utilizzo elevato di connessioni live e che i database siano all'altezza del carico di query proveniente da Tableau Server. Per informazioni sull'ottimizzazione del server, consulta il capitolo Notifiche, monitoraggio e messa a punto .

Ricorda che i risultati delle query basati su connessioni live potrebbero essere memorizzati nella cache del server. Pertanto, se è necessario disporre di veri dati in tempo reale, configura la cache per un aggiornamento più frequente, come abbiamo indicato in precedenza in Configurare la memorizzazione nella cache delle connessioni dati.

Principio guida: se una cartella di lavoro contiene dati riservati, utilizzare una connessione live

Come accennato in precedenza, è necessario decidere se consentire agli utenti di incorporare le credenziali nelle cartelle di lavoro e nelle origini dati quando vengono pubblicate. L'informativa sulla sicurezza e sulla privacy della tua organizzazione dovrebbe stabilire se consentire agli utenti di incorporare le credenziali.

Se l'organizzazione applica ai database le autorizzazioni a livello utente, utilizza una connessione live per le cartelle di lavoro che si connettono a tali database. In questo modo, verranno richieste le credenziali agli utenti che interagiscono con le cartelle di lavoro e le origini dati che richiedono l'autenticazione. Per le origini dati che consentono l'accesso Esegui come utente, ad esempio SQL Server, Microsoft Analysis Services e Oracle, assicurati di aver configurato l'account servizio Esegui come con l'accesso appropriato alle risorse del database.

Confrontare le prestazioni di connessioni delle estrazioni e delle connessione live

Gli utenti spesso chiedono se è più veloce un'estrazione o una connessione live. Se hai letto fino a questo punto, sai che la risposta è "dipende".

Il modo migliore per rispondere a questa domanda consiste nel creare una cartella di lavoro con una connessione live al database. Nella maggior parte dei casi, le differenze delle prestazioni sono evidenti durante la creazione della cartella di lavoro e la visualizzazione dei risultati.

Per un'analisi più approfondita, Tableau include strumenti che possono essere utilizzati per misurare le prestazioni della cartella di lavoro, sia in Tableau Server che in Tableau Desktop. maggiori informazioni in proposito sono riportate di seguito. Utilizza questi strumenti per configurare le prestazioni della cartella di lavoro che ricorre alla connessione live. Quando sarai in possesso dei dati, modifica la cartella di lavoro affinché utilizzi un'estrazione e quindi misura nuovamente le prestazioni.

Quando confronti questi risultati, è possibile che emerga un vincitore indiscusso. Se i punteggi sono simili, puoi utilizzare i dati per guidarti nel miglioramento delle prestazioni. Ad esempio, filtrare l'utilizzo solo del sottoinsieme di dati richiesti dalla cartella di lavoro potrebbe far emergere un vincitore indiscusso.

Di seguito sono riportati alcuni collegamenti alla Guida di Tableau e alla Guida di Tableau Server, contenenti le informazioni su come eseguire e interpretare una registrazione delle prestazioni:

Continua con Notifiche, monitoraggio e messa a punto.

Grazie per il tuo feedback.